FIPT Lombardia, Enzo Cartapati riconfermato presidente per la sesta volta
Condividi l'articolo

Enzo Cartapati per la sesta volta presidente della FIPT Lombardia. Cartapati è stato riconfermato all’unanimità durante l’assemblea delle società lombarde per l’elezione del Comitato Regionale. Il mandato scadrà nel 2024. Del nuovo consiglio regionale fanno parte Alessandro Locatelli in quota tecnici, Luciano Ratti come rappresentante dei giocatori e Vittorio Bosio e Manuela Lombardi come espressione delle società. All’assemblea hanno partecipato il presidente nazionale Edoardo Facchetti e il vice presidente Flavio Ubiali.   

Enzo Cartapati: “Onorerò il mio impegno”

Cartapati vanta una collaudata esperienza con vari incarichi federali. Nei precedenti mandati regionali s’è fatto apprezzare per le iniziative promosse a far conoscere il tamburello in nuove realtà territoriali. Ma anche per i buoni rapporti stabiliti con le istituzioni di ogni livello. “Voglio ringraziare, per il tramite dei presidenti provinciali, tutte le Società che hanno partecipato, o hanno delegato altri presidenti. Ringrazio anche i rappresentanti degli atleti e dei tecnici presenti all’Assemblea Regionale Elettiva. Ringrazio anche per il consenso unanime, non so fino a che punto meritato, espresso sulla mia persona. Spero di onorarlo con il lavoro che, assieme ai neo eletti nel Comitato Regionale, riusciremo a mettere in campo nel prossimo quadriennio olimpico”. Le prime parole di Enzo Cartapati.

Un’assemblea e operazioni elettorali perfette

“Ringrazio – conclude Enzo Cartapani – in modo particolare tutti i candidati che si sono proposti in questo importante passaggio organizzativo della nostra Federazione. Mi ha fatto piacere la presenza del presidente nazionale Edoardo Facchetti e di tutti e tre i presidenti provinciali Franco Casanova, Giancarlo Rizzi e Gerolamo Testa. Mi corre l’obbligo di ringraziare sentitamente tutti quelli che hanno garantito una perfetta e regolare riuscita dell’assemblea. Nonché delle operazioni elettorali. In particolare Franco Casanova che ha predisposto con cura quanto necessario per l’utilizzo in sicurezza della Sala parrocchiale, ed ha accettato la presidenza dell’assemblea, la segretaria tuttofare Chiara Margoni, i verificatori Attilia Bonini, Flora Benini e Gianluca Ravarini e infine gli attenti scrutatori Casanova, Testa e Rizzi”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi