Milan: il ritorno di Calhanoglu fa contento Ibrahimovic
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il ritorno di Calhanoglu, quello che fa felice tutti. Da Pioli, che ritrova il suo trequartista titolare fino a Ibrahimovic, con il quale il turco ha sempre avuto grande feeling. Ma soprattutto il Milan riabbraccia uno dei suoi giocatori più talentuosi, uno di quelli che quando è mancato ha fatto davvero sentire la sua assenza. 

Milan, il ritorno di Calhanoglu

Già, perché quest’anno Calhanoglu ha saltato solo sette partite in stagione. Nelle due sfide di Europa League contro lo Sparta Praga non ha mai giocato, mentre aveva saltato a suo tempo il match contro il Celtic Glasgow per una distorsione alla caviglia. In campionato, invece, ha dovuto abdicare nelle ultime tre sfide causa la positività al covid e, per lo stesso motivo, anche il match di Coppa Italia contro l’Inter. Sette partite senza il turco, due sconfitte. Una percentuale altissima, se consideriamo che finora i rossoneri hanno perso solo tre gare (Calhanoglu era regolarmente in campo nell’1-3 subito contro la Juventus).

Nove assist per Calhanoglu finora

Numeri che fanno capire l’importanza di un giocatore che, finora, in 24 gare stagionali ha messo a segno sei reti fornendo ben nove assist. Da notare l’abilità del turco nel mandare a segno qualsiasi tipologia di compagno di squadra: perché nel suo bottino di nove assist ci sono due difensori (un passaggio decisivo per Calabria e due per Theo Hernandez), centrocampisti offensivi (Rebic, uno) e attaccanti (un assist per Colombo, due a testa per Leao e Ibrahimovic).

Ibrahimovic e Calhanoglu, coppia gol perfetta

Soprattutto Zlatan sarà felice di ritrovare in campo quel giocatore che meglio di tutti riesce ad interpretarne movimenti e richieste. Lui che, a 40 anni, ha già castigato ben 30 squadre di Serie A. Elenco nel quale mancano proprio Crotone e Spezia, le due prossime avversarie del Diavolo in campionato. Il motivo è abbastanza semplice: nella sua lunga militanza nel nostro campionato, Ibrahimovic non le ha ancora incrociate. Lo farà in meno di una settimana, una dopo l’altra, e proverà a marchiare anche loro alla solita maniera, segnando come ha fatto con 30 delle 33 squadre affrontate fino a oggi nel nostro campionato. All’andata, bloccato dal coronavirus, dovette guardare i compagni dal divano e fece lo stesso nella giornata successiva, con lo Spezia.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Calhanoglu per mandare in porta Ibrahimovic

Chiaramente con l’aiuto di Calhanoglu la pratica Crotone potrebbe essere più semplice da archiviare, magari con un bel gol dell’attaccante svedese; perché il turco chiede spazio e vuole giocarsi le sue chance per essere titolare già domenica contro il Crotone. Anche perché mancherà molto probabilmente il suo sostituto naturale, Brahim Diaz (oggi esami strumentali per lui) e, nonostante la buona prova offerta da Leao in quella posizione di campo, Pioli vorrebbe lanciare subito nuovamente Calhanoglu, trovandolo più congeniale alla manovra. E il diretto interessato, intervenuto sul proprio profilo Instagram, ha postato una foto che lo ritrae in campo con la squadra. Dopo essersi negativizzato, il numero 10 rossonero è tornato ad allenarsi in gruppo e pertanto come didascalia ha scritto: “Tornato con la squadra”. Domani la formazione rossonera si ritroverà a Milanello per una seduta mattutina, sperando che possano arrivare buone notizie da Kjaer e Diaz: in rampa di lancio ancora Tomori, capace di lasciare una più che ottima impressione nelle sfide disputate contro Inter e Bologna settimana scorsa.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi