Powervolley Milano-Itas Trentino: cronaca, commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Cronaca, commento e tabellino di Allianz Powervolley Milano-Itas Trentino, match valido per la 21esima giornata di Superlega. È l’Allianz Cloud di Milano, in Piazza Stuparich, il teatro del match. Per la formazione meneghina una ghiotta opportunità per provare a mettere benzina nelle gambe affrontando un avversario che l’ha eliminata dalla Coppa Italia solo settimana scorsa.

Powervolley Milano-Itas Trentino, cronaca del primo set

Pronti via ed è subito grande equilibrio (3-3). Primo break di Milano, con la battuta di Kozamernik che manda avanti di due i meneghini (5-3), ma la fuga dura ben poco (6-6). Il muro di Piano rimette Milano in parità, dopo un primo +2 conquistato da Trento (13-13), l’ace di Kozamernik manda Milano poi avanti. Altro giro, altro muro di Piano, che prima ferma il grande ex Nimir (15-14) e poi Lucarelli (16-14). Ancora Piano e poi Ishikawa mandano Milano sul +3 (18-15) con conseguente time out chiamato da Lorenzetti. Arriva anche l’ace di Urnaut (19-15). Avanti 22-18, piccola flessione di Milano che permette a Trento di rientrare fino al 22-20, poi sul 23-21 arriva l’ace di Nimir per il 23-22 e battuta Trento. Patry appoggia sul muro il punto del 24-22 e offre a Milano il primo set point. Set subito chiuso con il muro di Piano e Patry su Lucarelli.

Powervolley Milano-Itas Trentino, cronaca del secondo set

Trento comincia bene e comanda il gioco (3-4), ma Patry, Ishikawa e Urnaut lanciano Milano a +3 (7-4). Ace di Patry e successiva schiacciata del francese, è un break importante di Milano (5-0 il parziale) condito dalla successiva schiacciata fuori di Lucarelli (10-4). Il vantaggio acquisito permette alla squadra di Piazza di poter gestire il match (16-10). Il muro a tre Kozamernik-Piano-Patry vale come un pugno in faccia per Nimir e il 20-14 per Milano. L’ace di Sbertoli vale il 22-15, prima di un mini break di Trento che rientra fino al 22-18. Coach Piazza capisce il momento e chiama il suo tie break. E arriva un altro muro a tre, ancora su Nimir (23-18). L’olandese, però, si fa perdonare prima con un ace, poi con una palla fuori sul muro. E Trento rientra pienamente in gara (23-21). Podrascanin mura Patry (23-22) ma Nimir manda a rete la battuta e offre a Milano il primo set point (24-22), subito annullato da Podrascanin. Ma Michieletto manda a muro la battuta e il set è di Milano.

Powervolley Milano-Itas Trentino, cronaca del terzo set

Tenta subito l’allungo Trento (1-3), ma Patry rimette subito le cose in chiaro prima pareggiando (3-3) e poi portando avanti Milano (4-3). Due giocate di Piano portano avanti Milano (8-6), la schiacciata fuori di Nimir spedisce gli uomini di Piazza sul +3 (9-6). Il +4 arriva con la schiacciata di Ishikawa che finisce nell’angolo basso del campo (12-8), il +5 con l’attacco fuori di Podrascanin, il +6 col tocco morbido di Ishikawa (14-8). E Milano piazza un 4-0 che potrebbe fare male, ma Trento è bestia mai doma e piazza lei il 4-0 che ristabilisce distanze normali (14-12). L’ace di Patry vale il +4 (18-14), l’attacco di Urnaut il +5 (19-14). Due errori gratuiti di Ishikawa e Urnaut riportano in gara Trento (20-18), ma Patry e il muro di Piano riportano Milano a distanza di sicurezza (22-18). Nimir butta sul muro la sua battuta e arriva il primo match point per Milano (24-21), ma Ishikawa batte fuori. Ci pensa Urnaut a mettere giù il pallone del 25-22 che chiude il match. E dona a Milano tre punti fondamentali.

Powervolley Milano-Itas Trentino, il tabellino

Powervolley Milano-Itas Trentino 3-0 (25-22, 25-23, 25-22)

  • ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Basic 1, Kozamernik 7, Sbertoli 1, Patry 16, Piano 9, Mosca, Ishikawa 10, Urnaut 8, Pesaresi (L). N. E. Daldello, Maar, Weber, Meschiari, Staforini (L). All. Piazza
  • ITAS TRENTINO VOLLEY: Michieletto 2, Lucarelli 4, Giannelli 2, Kooy 5, Nimir 19, Podrascanin 9, Lisinac 8, Rossini (L), De Angelis (L). N. E. Cortesia, Argenta, Sperotto, Bonatesta, Sosa. All. Lorenzetti.
  • Arbitri: Vagni – Rapisarda. Terzo Arbitro: Rusconi.
  • Durata set: 27′, 33′, 29′
  • Impianto: Allianz Cloud di Milano
  • MVP del match: Jean Patry
Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi