Hockey inline, Milano Quanta: Tessari “Pronti a fare ricorso al Tar! Vicenza? Siamo pronti; Eurolega? Vi spiego”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il -6 in classifica subito ingiustamente non piace, il presidente del Milano Quanta Riki Tessari ha annunciato che la società è pronta a ricorrere, se sarà necessario, anche al Tar del Lazio. La penalizzazione, dovuta per la rinuncia a disputare le due gare contro Real Torino e Diavoli Vicenza in quanto mancava una sicurezza sanitaria, per il club meneghino (foto Semino) è ingiusta.

Milano Quanta, Tessari annuncia il ricorso al Tar

Il motivo è presto detto: la società è stata penalizzata per non aver disputato le due gare in oggetto in quanto, secondo lei, non c’era la sicurezza sanitaria necessaria per garantire la salvaguardia dei propri tesserati. La Federazione le ha comunque comminato tre punti di penalizzazione per ogni gara: “La notizia positiva è che siamo ripartiti dopo un periodo di stop durante il quale qualcosa è successo – ricorda Riki Tessari a Overtime – grazie all’iniziativa della federazione, alla quale va fatto solamente un plauso per l’inserimento obbligatorio dei tamponi. Quello per il quale noi del Milano Quanta ci eravamo battuti, subendo anche la penalizzazione. Ora, non è che voglio rivangare per forza quanto successo, ma siccome c’è stato uno sviluppo dal punto di vista della giustizia sportiva sul nostro ricorso, dichiarato inammissibile da due gradi di giudizio, è chiaro che qualcosa stona. Il Milano Quanta ha sollevato una questione che si è dimostrata essere più che legittima perché poi di fatto è stato inserito il protocollo sanitario richiesto da noi”.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Pronto il ricorso al Tar del Lazio

Riki Tessari prosegue: “Abbiamo preso una posizione nel merito di sostanza su un tema che credo non sia nemmeno da richiamare. Siamo in attesa da parte dei collegi di garanzia delle motivazioni per le quali è risultato inammissibile il nostro ricorso; le attenderemo, dopodiché valuteremo se fare ricorso al Tar del Lazio. Sarebbe sufficiente far comprendere che il nostro atteggiamento non era proprio fuori luogo; noi ci sentiamo sereni e pensiamo di aver agito per un buon motivo”.  

Milano Quanta, parola alla pista

In campionato il Milano Quanta non perde ma nemmeno brilla. Non è normale che si vada sotto di due gol ogni partita: “Sicuramente non siamo stati così brillanti come forse eravamo abituati – ricorda ancora Tessari – un motivo è da riscontrare in questa discontinuità degli ultimi mesi, che non ha messo nelle condizioni noi ma anche gli altri di avere la concentrazione e la continuità giusta che sarebbe necessaria per esprimersi ad alti livelli. Credo sia solo una questione mentale, di approccio alla gara. Comunque non sono preoccupati, abbiamo un gruppo con tasso tecnico qualitativo altissimo. Anzi, ritengo che sia il migliore in assoluto nel panorama italiano”.

Arrivano i Diavoli Vicenza, aria da big match

Sabato alle ore 18 al Quanta Club di via Assietta, zona Affori, arrivano i Diavoli Vicenza, che sono a punteggio pieno in classifica e la rivale di Milano negli ultimi anni: “Loro sono sono rinforzati molto e stanno giocando piuttosto bene. Per noi è una partita che ha un valore importante non tanto per la classifica, che ad oggi è compromessa, quanto per una nostra serenità. L’avversario è da rispettare, ma mi aspetto di vedere il Milano che siamo stati abituati a vedere”. Sul settore giovanile: “C’è stata una riunione settimana scorsa, la ripartenza è imminente. Noi ci stiamo allenando già da un mese e mezzo, i ragazzi sono sereni e il team guidato da Mattia Mai sta facendo un buon lavoro. Quindi aspettiamo che la federazione ci metta a disposizione modalità e tempistiche dopodiché faremo ripartire questi ragazzi che non vedono l’ora di potersi divertire”.

L’Eurolega 2021 di hockey inline sembra un miraggio

Chiusura sull’Eurolega: “Ci sono voci, nessuna certezza. C’è chi parla di bolla, c’è chi dice che non si farà. Noi personalmente abbiamo creato un contatto con tutte le società aventi diritto per capire tra di noi il sentiment, le possibilità e la voglia di disputarla. Samo già a febbraio, mancherebbero poco meno di tre mesi, il tempo stringe. Penso sia necessario un dialogo per capire qual è la volontà”.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi