Il Milano Quanta ha perso: gloria a Vicenza, ma il bicchiere è mezzo pieno
Ti piace questo articolo? Condividilo!

La notizia è che il Milano Quanta (foto Zenobini) ha perso. Sul campo questa volta, non a tavolino come accaduto due mesi fa contro il Real Torino e i Diavoli Vicenza in un contesto totalmente extra sportivo. Fatale il big match di sabato proprio contro i Diavoli vicentini, capaci di sbancare il Quanta Club per 3-2. Il Milano Quanta non perdeva una gara di campionato da gara-4 della finale Scudetto del 2018 (disputatasi, guarda caso, proprio a Vicenza), mentre in generale gli ultimi due ko risultano essere la finale di Coppa Italia 2019 (ancora una volta, contro Vicenza) e quella di Eurolega 2019 disputatasi a Roana contro i francesi del Les Granges Tigres. 

Il Milano Quanta ha perso, ma per Rigoni il bicchiere è mezzo pieno

Sono chiare, però, le frasi rilasciate da coach Luca Rigoni al termine della sfida persa contro i Diavoli Vicenza: “Ho visto il vero Milano, niente da dire sull’approccio e sulla prestazione – le sue parole – ci è mancata solo un po’ di concretezza in avanti, soprattutto in powerplay. Complimenti agli avversari, che si sono confermati un’ottima squadra e un grosso in bocca al lupo a Michele Frigo, che ha disputato una partita straordinaria e che speriamo tutti di rivedere prestissimo tra i pali”. 

Una classifica da migliorare 

Non c’è tempo però per leccarsi le ferite. Il 3-2 interno subito contro i Diavoli Vicenza (primi a quota 48 punti sui 48 a disposizione finora) ha relegato i meneghini in terza posizione con 31 punti conquistati, a ben 4 lunghezze dal Ferrara secondo quando mancano due gare alla fine della regular season. Difficile, se non impossibile, che Milano possa ambire al ruolo di anti Vicenza in questo momento, perlomeno guardando l’attuale ranking. Milano Quanta che tornerà in pista al Quanta Club di via Assietta a Milano, zona Affori, sabato 13 per il match interno contro il fanalino di coda Piacenza (ore 20), per poi chiudere il 20 febbraio a Torino contro il Real (sempre alle ore 20).

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi