Coppa Tokyo, il riscatto della milanese Elena Bertocchi dal metro, sorpresa Porco e Biginelli
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Elena Bertocchi firma il riscatto dal metro nella coppa di Tokyo. Mentre Francesco Porco e Maia Biginelli sono le sorprese rispettivamente dai 3 metri e dalla piattaforma. Sono loro tre i protagonisti della seconda giornata della Coppa Tokyo, in programma al Centro Federale di Trieste da venerdì 5 a domenica 7 febbraio.

La milanese Elena Bertocchi si riscatta dal metro in apertura

In apertura il riscatto di Elena Bertocchi che, dopo il deludente quarto posto dai 3 metri, si impone dal metro. La 26enne milanese – tesserata per Esercito e Canottieri Milano, allenata dal tecnico federale Dario Scola agli Europei oro a Kiev 2017, argento a Londra 2016 e bronzo ad Edimburgo 2018 dove è salita sul gradino più alto del podio nel sincro in coppia con Chiara Pellacani – chiude con 243,85, al termine di una prova nella quale spiccano un buon doppio salto mortale e mezzo avanti carpiato (55.90) e un solido salto mortale e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo (49.40). Alle sue spalle proprio Pellacani (Fiamme Gialle/MR Sport F.lli Marconi), già prima dai tre metri, con 243.20 e Elisa Pizzini (Bergamo Tuffi) terza con 215.60, malgrado un salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (32.40) imperfetto.

Le sorprese Porco e Biginelli

Se il riscatto di Elena Bertochhi arriva dal metro, dai 3 (metri) la sorpresa porta la firma di Francesco Porco. Il 21enne calabrese – tesserato per Fiamme Oro e Cosenza Nuoto, seguito dal direttore tecnico Oscar Bertone e da Lyubov Barsukova – piazza un eccellente doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamenti (76.50) e un ottimo triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (69.75) e vince con 387.60; secondo con 375.20 punti  è Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), davanti a tutti venerdì dal metro, che paga, dopo essere stato in testa fino al penultimo tuffo, un doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamento impreciso (47.60); sul gradino più basso del podio sale Andreas Sargent Larsen (Fiamme Oro/CC Aniene) con 348.15

Dalla piattaforma si impone la talentuosa Maia Biginelli. La 17enne di Roma – tesserata per Fiamme Oro e preparata da Fabrizio De Angelis e Francesco Dell’Uomo – conduce una prova solida, buoni doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (63.00) e il doppio salto mortale e mezzo indietro carpiato (65.25), e conclude con 307.65 punti; con lei sul podio l’italocanadese Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) con 276.00 e Noemi Batki (Esercito/US Triestina), già certa della qualificazione olimpica, terza con 236.80 punti.

Seconda giornata – sabato 6 febbraio

Finale trampolino un metro femminile

1. Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano) 243.85

2. Chiara Pellacani (Fiamme Gialle/MR Sport F.lli Marconi) 243.20

3. Elisa Pizzini (Bergamo Tuffi) 215.60

Finale trampolino 3 metri maschile

1. Francesco Porco (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) 387.60

2. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 375.20

3. Andreas Sargent Larsen (Fiamme Oro/CC Aniene) 348.15

Finale piattaforma femminile

1. Maia Biginelli (Fiamme Oro) 307.65

2. Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) 276.00

3. Noemi Batki (Esercito/US Triestina) 236.80

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi