Bollate Softball, Guido Soldi nella Hall of Fame 2020
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Bollate Softball può festeggiare l’induzione nella Hall of Fame della FIBS di Guido Soldi. L’uomo che ha fatto la storia del club lombardo ha ricevuto la massima onoreficenza della Federazione. Lo ha introdotto nella classe del 2000 nell’arca della gloria.

Chi è Guido Soldi

Guido Soldi, nato a Rudiano (BS) il 19 febbraio 1942, incomincia a giocare a baseball nel 1959. Fortemente portato all’insegnamento, rivolge la sua attenzione all’attività giovanile ed in particolare ad insegnare ai giovani la tecnica del lancio. Ha plasmato lanciatori come Teddy Silva, Giacomo Bertoni, Paolo Cherubini, Gianni Clerici, Gaetano Marazzi, Paolo Re e Roberto Radaelli. Diventa tecnico nel 1970. Confeziona il capolavoro con la franchigia di Ospiate portandola in quattro anni dalla serie C alla storica promozione nel 1974 in serie A.

Bollate Softball

Dal 1975 riversa la sua attenzione al softball fondando le Blue Girls, prima squadra giovanile di Bollate portandola a metà degli anni 80 a raggiungere la serie A. Successivamente a partire dagli anni ’90 sviluppa uno dei più numerosi vivai del softball italiano continuando ad allenare in campo ed occupandosi del settore giovanile come general manager. Da allora il settore giovanile del Bollate Softball ha vinto 62 titoli italiani. Con la squadra seniores ha vinto uno scudetto, una Coppa Campioni, una Coppa delle Coppe e due Coppe Italia. Nel suo personale palmares resta ancora la formazione di due grandi lanciatrici del softball italiano: Roberta Soldi e Greta Cecchetti.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi