Nasce da AQua Village l’Oasi del Triatleta
Ti piace questo articolo? Condividilo!

È tempo di presentazioni, AQua Village è il villaggio per chi ama lo sport a due passi da Milano. In quest’ultimo anno, in cui tutto si è fermato, al centro di Cusago si è lavorato per migliorare e incrementare i servizi e le iniziative dedicate a chi ama fare attività sportiva a qualunque livello.

Da AQuaDolce ad AQua Village

Un lavoro appassionato di restyling degli ultimi mesi svolto da Fabrizio Verdolin direttore strategico e alla direttrice Raffaella Romanenghi che ha portato a un cambio di nome e a una ridefinizione degli spazi del centro. Si passa da AQuaDolce ad AQua Village, perché sia ancora più chiaro e immediato che una volta entrati, si sia sicuri di trovare tutto. Dalla piscina coperta di 25 metri ad una piscina con acqua riscaldata 32° per riabilitazioni o corsi, dalla palestra in cui allenarsi con macchine firmate TechnoGym a tre sale dedicate ai corsi di fitness.

In esterno si trovano due spazi acqua e tanto verde per un sicuro relax nei mesi estivi, un solarium. Ma anche un chiringuito così che si possa ottenere in un tutt’uno quell’effetto tra rilassamento e modernità. Il tutto, come se non bastasse, “insaporito” dal ristorante AQua se Magna, antica trattoria e pinseria romana, con griglieria.

L’oasi del triatleta

La piscina da 25 metri del centro AQua Village è la base di partenza con strade e sentieri tutt’intorno, ingredienti preziosissimi e rari da trovare tutti in un unico luogo. Una grande novità nel territorio, nasce da qui l ‘Oasi del Triatleta, il primo di tanti progetti che AQua-Village sta preparando.

AQua Village, il nuovo spazio per le bici

Il centro ha appena aperto per tutti gli aspiranti triatleti. A disposizione nel centro tutti i comfort necessari per concentrarsi esclusivamente sull’allenamento ed elevare al massimo il divertimento e la soddisfazione. Oltre alla piscina, infatti, si potrà pedalare e correre lungo i percorsi outdoor accuratamente tracciati e testati dallo staff tecnico. Ma non solo: l’ulteriore importante novità è che AQua Village ha riservato uno spazio per il ricovero delle biciclette. Un recovery-box sorvegliato, al coperto e dotato di armadietti, mettendo fine alla scomodità e, soprattutto, al rischio di furto che si corre purtroppo lasciando la due ruote in auto.

Potranno accedere alla piscina gli atleti tesserati FIN e FITRI in possesso di regolare certificato medico agonistico. Sono invece aperti a tutti i percorsi di bici e podismo. Sono stati tracciati e testati dallo staff tecnico di AQua-Village 2 percorsi, lunghi 40 e 70 km per la bicicletta e da 4, 7 e 14 km, per la corsa. Tutti e quattro sono visibili tramite l’applicazione Relive.

Nel rispetto delle norme anti Covid

La piscina è aperta e disponibile agli atleti per allenamenti singoli o di gruppo nel rispetto delle regole dettate dalla federazione di nuoto. Tutti gli ambienti del centro sono costantemente puliti e sanificati nel rispetto delle normative anti Covid in vigore. All’interno di AQua-Village è presente anche Q-Medical, il centro medico che offre servizi di fisioterapia e di diagnostica. L’atleta potrà anche decidere di rivolgersi agli allenatori e preparatori del centro per un allenamento personalizzato e individuale, figurano Diego Bonazzi direttore sportivo, coadiuvato da Enrico Spelta e Yacopo Bonariva.

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi