Para snowboard, sorridono pure Moro e Cardani
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Lombardi protagonisti in Coppa del Mondo di para snowboard. Sulle nevi di Pyha, in Finlandia, il mattatore assoluto è stato Jacopo Luchini. E’ stato il vincitore di entrambe le gare di cross disputate per la categoria Upper Limb (atleti con disabilità agli arti superiori). Ma anche il giovane Moro e Cardani hanno potuto festeggiare.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Para snowboard, Moro

Moro, diciottenne di Sesto San Giovanni, ha infatti conquistato il suo primo podio. “Sono davvero contentissimo. Non me lo sarei mai aspettato di arrivare terzo alla mia seconda gara di sempre in Coppa del Mondo. Sono soddisfatto perché ho dato tutto me stesso, non ho rimpianti, nonostante qualche piccolo errore, e sono arrivato dove potevo arrivare. Dopo il sesto posto della prima giornata è stata davvero una sorpresa salire subito sul podio, penso che sia una degna conclusione di tutto il lavoro fatto in questa stagione”. Così ha commentato il tesserato per la Polha Varese

Cardani

E il sorriso è stampato anche sul volto di Cardani, ventottenne lombardo di Robecchetto con Induno, portacolori anch’egli della Polha Varese, che ha battagliato con i compagni nella prima big final della sua carriera: “Oggi non è andata solo bene, è andata strabene. Non ce l’aspettavamo io e Mirko di giocarci il podio, così come sono contento del secondo successo di Jacopo. Sono felice dei miglioramenti che ho mostrato in questa settimana e non vedo l’ora di fare ancora meglio. La strada è lunga, c’è tanto da lavorare, ma i propositi e il punto di partenza è ottimo. Ringrazio il nostro staff per aver creduto in noi e speriamo di continuare così”.

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi