I cinquantanni di Flavio Portaluppi bandiera dell’Olimpia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Flavio Portaluppi 50 anni dedicati al basket. Nato a Milano il 2 marzo 1971, Flavio Portaluppi, soprannominato, Lupo, ex guardia e play, è considerato uno tra i tiratori più micidiali di sempre nella storia del basket milanese. Bandiera dell’Olimpia Milano, dove è stato prima giocatore e capitano, poi dirigente-manager, ha dedicato gran parte della sua vista cestistica di Milano. Per lui 349 partite in dieci anni (più 8 da juniores) con percentuali sempre superiori all’85% in lunetta (anche il 91,2% nel 1998/99) e con quasi il 45% da tre punti. La scorsa estate è tornato alla Vanoli Cremona come general manager.

Flavio Portaluppi emblema dell’Olimpia

Emblema della scuola Olimpia degli anni ottanta, Flavio Portaluppi con gli insegnamenti di coach Marco Crespi e Guido Saibene ha conquistato tre titoli nazionali giovanili (ragazzi, allievi, cadetti) l’ultimo nel 1988, trampolino per le Selezioni Nazionali. Dopo l’oro agli Europei Juniores 1990 (15 punti di media) e l’argento ai successivi Mondiali di Edmonton si congedò dalla Nazionale U22 con l’oro agli Europei 1992 in Grecia, battendo 65-63 i padroni di casa.

Flavio Portaluppi e l’Olimpia

Dopo qualche apparizione con l’Olimpia, a 19 anni cambiò maglia ma non palazzetto. Flavio Portaluppi fu dato in prestito per 2 stagioni alla Teorema Arese di coach Bergamaschi intenta a scalare le graduatorie in Serie A2. Poi il rientro a casa all’Olimpia. Un rientro fortemente caldeggiato da coach Mike D’Antoni contribuisce alla conquista della Coppa Korac e al secondo posto della Philips in stagione regolare. Anche se poi il campionato finì prematuramente ai playoff per mano della Scavolini Pesaro.

Con l’avvento della Stefanel, Flavio Portaluppi divenne una pedina importante per coach Tanjevic. A suon di triple (64/124 alla fine) si guadagnò una menzione d’onore sia nella vittoria della Coppa Italia 1996 che nella conquista del 25mo scudetto dell’Olimpia. Nelle sei stagioni successive, targate Sony e Adecco, Lupo non vinse altri trofei. La stagione 2001/02, conclusa con la salvezza all’ultima di campionato ha segnato la fine della sua esperienza con l’Olimpia Milano. La carriera da proseguì, con ulteriori successi, nelle serie minori.

La carriera da dirigente

E’ alla del 2007/08 che Portaluppi decise di appendere le scarpette al chiodo. Ma di restare nel mondo cestistico come dirigente. Il primo incarico come team manager della Soresina si chiuse con la promozione in Serie A. Questo traguardo gli permise il ritorno all’Armani Jeans, ma nel 2010 un rimpasto societario lo portò ad accettare di nuovo il posto di team manager a Cremona. Dopo due stagioni, il presidente Livio Proli lo riportò all’Olimpia, dove occupò prima la carica di manager e poi quella di presidente, nel 2014/15.

Palmarès

Scudetto.svg Campionato italiano: 2

Olimpia Milano: 1988-89, 1995-96

EUFOR Roundel.svg Coppa Korać: 1

Olimpia Milano: 1992-93

400px Coccarda Coppa Italia FIP.svg Coppa Italia: 1

Olimpia Milano: 1996

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi