Milan: Ibra e Mandzukic non bastano, arriverà un centravanti
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Freddi numeri, ma che spesso nascondono crude verità. E questi numeri raccontano che nelle ultime sei partite giocate, fra campionato ed Europa League, il Milan è andato a segno su azione soltanto in una volta circostanza, con Ante Rebic contro la Roma. Le altre reti messe a segno, infatti, sono state realizzate o su rigore o con autogol degli avversari (vedi il match d’andata di Europa League contro la Stella Rossa). Difficoltà a ritrovare una certa continuità di risultati, che viaggia di pari passo con le difficoltà offensive della squadra, in un momento in cui Ibrahimovic e Mandzukic non sono a disposizione.

Calciomercato Milan, serve un nuovo centravanti

Un quadro non di certo idilliaco, contaminato anche dal pareggio contro l’Udinese giunto al 97’ solo perché Stryger Larsen ha deciso di giocare a pallavolo e ha spedito Kessie dal dischetto. In questa delicatissima fase della stagione, con giocatori chiave a riposo forzato (vedi anche Calhanoglu e Bennacer) la situazione è più che delicata. E nel dopo gara del match contro l’Udinese, Pioli ha ammesso: “Ci mancavano le caratteristiche giuste per affrontare questo tipo di partita, ci mancavano i due attaccanti veri in rosa. Leao e Rebic hanno altre caratteristiche”. Tradotto: servono rinforzi per la prossima stagione, soprattutto nel ruolo di centravanti. Sia perché Ibrahimovic e Mandzukic sono in là con l’età, sia perché servono elementi utili che diano anche una certa continuità di rendimento.

Haaland, Belotti, Vlahovic e… Wamangituka

Servirà almeno un bomber, sia che Ibrahimovic resti al Milan sia che decida di interrompere la sua avventura in rossonero. Servirà un grosso investimento, per poter portare a casa un elemento valido che possa garantire anche un cospicuo bottino di gol. Il nome più gettonato è quello di Erling Braut Haaland del Borussia Dortmund, che però ha una clausola rescissoria da 75 milioni e ha già tantissimi pretendenti (nonché Mino Raiola come procuratore). Molto più facile immaginare che la dirigenza si affidi al lavoro di scouting di Moncada per trovare qualche valida alternativa a basso costo. Senza dimenticare giocatori come Belotti del Torino o Vlahovic della Fiorentina, sicuramente più giovani e integri di Ibrahimovic e Mandzukic, e il giovane Silas Wamangituka, attaccante dello Stoccarda.

Ibrahimovic pronto a rinnovare

Molto dipenderà da cosa deciderà di fare Ibrahimovic. I tanti infortuni di questa stagione, che lo hanno costretto a rimanere fuori in 11 partite di campionato (e che potrebbero diventare 14 a causa del recente stop) non giocano di certo a suo favore. Ma i numeri sì, visto che quasi metà dei punti sono arrivati con lo svedese in campo (26 contro 27 senza di lui) e che 16 reti realizzate in 21 presenze stagionali sono un bottino non indifferente. La società ha le idee chiare: avanti insieme, soprattutto in caso di Champions League.

Contro il Verona ci saranno cinque assenti

Intanto il Milan continua la preparazione in vista della gara di domenica al Bentegodi contro l’Hellas Verona (ore 15). Nella giornata di oggi Sandro Tonali ha continuato a lavorare a parte ma non dovrebbero esserci problemi per il suo recupero, mentre Calhanoglu, Ibrahimovic, Mandzukic e Bennacer non saranno a disposizione di Pioli. E con l’assenza anche di Daniel Maldini, salgono a cinque i giocatori indisponibili per il tecnico emiliano; che prosegue, suo malgrado, a dover sempre rinunciare a pedine importanti, come accade ormai dall’inizio della stagione.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi