Kessie: il Milan pronto a blindarlo
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Non c’è Milan senza Presidente. Franck Kessie è diventato il vero oro del centrocampo rossonero, quel giocatore capace di spostare gli equilibri come pochi in questo momento. Lo ha dimostrato, per l’ennesima volta, anche domenica sul campo del Verona; dire che l’ivoriano stia disputando la migliore stagione di tutta la sua carriera non appare eresia, anzi. In sette stagioni da professionista, ha collezionato qualcosa come 245 presenze e 37 gol, con 16 assist forniti. Un giocatore che, a 24 anni, ha raggiunto l’apice in termini di performance, vera diga della mediana capace di chiudere qualsiasi spazio agli avversari e guadagnarsi per la settima volta in stagione i galloni del migliore in campo.

Milan, Kessie l’insostituibile

Lui che, a tutti gli effetti, è ad oggi l’unico elemento insostituibile nella mediana rossonera e uno dei pochi calciatori finora non penalizzati da infortuni o problemi legati al Coronavirus: leader tattico, ma non solo. Perché il vero trascinatore è colui che si prende la squadra sulle spalle e la trascina, soprattutto in questo momento dove sono tanti i giocatori di spessore, personalità e carisma assenti.

La svolta grazie a Pioli

La svolta, per Kessie, è arrivata grazie soprattutto a Stefano Pioli. Che ha virato deciso sul 4-2-3-1 ad inizio del 2020, dopo un primo periodo di assestamento; cosa che ha permesso una nuova collocazione tattica all’ex Atalanta e un repentino miglioramento delle sue performance. Anche in termini realizzativi, visto che ad oggi sono ben nove le reti in Serie A (otto su rigore) siglate sinora, dieci stagionali se si aggiunge anche il gol dagli undici metri rifilato alla Stella Rossa nel ritorno dei sedicesimi di Europa League a San Siro: rigorista glaciale (non ne ha sbagliato nemmeno uno finora, meglio anche di quell’Ibrahimovic che, ad oggi, rimane comunque il primo rigorista come ricordato dallo stesso Kessie recentemente), recupera palloni, tuttofare del centrocampo.

La rinascita grazie anche a Bennacer

Il classe 1996, che all’inizio sembrava incompatibile per via di un carattere focoso, è divenuto con il tempo un vero leader, favorito dal passaggio al centrocampo a due, dove corre meno a vuoto rispetto a prima e quindi consuma meno energie, e dall’aver al suo fianco il “gemello” Bennacer.
Ora, però, il Milan è chiamato a non farsi trovare impreparato. Perché nessuno vuole arrivare ad avere dei nuovi giocatori in scadenza di contratto con i quali dover dialogare in fretta e in furia per evitare di perderli a parametro zero, come sta accadendo oggi con Calhanoglu e Donnarumma. Gazidis ha dato mandato a Maldini e Massara di portare avanti la trattativa per prolungamento contrattuale dell’ivoriano, in scadenza nel 2022, quindi tra solo un anno: ci sono già stati alcuni contatti con l’agente, l’idea è provare ad offrire un adeguamento dell’ingaggio, portandolo dagli attuali 2,2 milioni di euro a tre netti più bonus a stagione.

Calciomercato, il Real Madri vuole Kessie

La volontà del 24enne Kessie è rimanere al Milan e l’eventuale accesso in Champions League potrebbe fugare anche gli ultimi, residui, dubbi: quelli del giocatore, certo, ma anche quelli del Milan, che intende togliere dal mercato un pezzo da novanta ambito da diversi club europei: da quelli della Premier League inglese a quelli della Liga spagnola, con il Real Madrid che vedrebbe in lui il perno sul quale rilanciare un programma sportivo di lungo periodo. Occorre trovare l’accordo in tempi brevi però, perché l’uomo ovunque di questo Milan fa gola davvero a tutti.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner
Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi