Console retro: giocare alla vecchia maniera, oggi
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Quando si è in viaggio, per andare a scuola o al lavoro la noia spesso ci assale. Anche in vacanza, nei momenti in cui ci si sposta e magari non si sa cosa fare per far passare il tempo del viaggio ci si distrae giocando con il proprio cellulare. Tuttavia, il piccolo display touch screen non è adatto a tutti i giochi. Come fare quindi? Esistono in commercio delle piccole console portatili che possono essere un’ottima soluzione: si tratta delle console retro, prodotte dalla Retroflag e dalla FC Plus per dirne alcune.

Questa piccola console per videogiochi, dal design retrò, è uno spettacolare dispositivo per divertirsi con stile e comodità. Alla vista sono come i Game Boy della nintendo e anche la modalità di gioco è la stessa. 

Si tratta di una console portatile, adatta quindi a chi si muove tanto. Infatti può essere usata ovunque, in qualunque momento grazie alla batteria che ha una buona durata, in genere tra le 5-7 ore. Nel caso in cui si parta per un viaggio quindi è necessario portare con se un cavo USB per ricaricarlo. Alcuni modelli funzionano a pile, cosa che aumenta la loro affidabilità a livello di tempo di funzionamento. 

Lo stile della console è retrò, apposta per far tornare chi la usa ai tempi in cui bastava veramente poco per divertirsi. Il design è molto semplice, ma c’è tutto quello che serve. I comandi sono gli stessi dei nintendo con cui si giocava molto fino a qualche anno fa: ci sono i tastini a sinistra e le freccette a destra. La facilità con cui si può usare la rende molto appetibile per chiunque voglia divertirsi in giro senza fatica. Lo schermo in genere è di 3”, piccolino, ma in LCD quindi con una buona risoluzione.

Anche per quanto riguarda i giochi si fa un salto al passato: ecco che si torna a giocare a Super Mario Bros, serie iniziata negli anni ‘80, che si può riscoprire grazie a questo dispositivo. In genere le console in vendita ne hanno già oltre 160 installati in precedenza:  si tratta perlopiù di giochi vecchio stile, senza effetti spettacolari come quelli più moderni, ma comunque divertenti sia per bambini che per adulti.

I dispositivi più avanzati dispongono di una memoria di 16 Gb dove quindi possono essere contenuti anche più giochi di quelli presenti in origine. 

Infine, un’aggiunta molto interessante, è la possibilità di collegare il dispositivo alla tv tramite cavo HDMI. Infatti le console sono in genere dotate di alcune uscite, tra cui quella per le cuffie e quella USB. 

Alcuni dei giochi che sono già installati su queste console sono alcuni della già citata serie di Mario Bros, gli originali degli anni ‘80, Adventure Island, l’originale Pacman, ma anche giochi più recenti quali Angry Birds. Si tratta quindi di un dispositivo che può divertire le nuove generazioni e far riscoprire a quelle più vecchie il piacere del gioco in tutta la sua semplicità e comodità. 

Il prezzo di questo dispositivo varia molto a seconda che si cerchi una console di marca o meno. Quella delle FC Plus costa molto poco, intorno ai 20 euro, mentre quelle di altre marche possono anche superare i 150 con miglioramenti anche a livello di memoria e di grafica. 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi