Hockey, Milano Bears a Torino punta a gara-3 di semifinale
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Milano Bears, dopo la sconfitta all’Agorà contro il Valpellice Bulldogs nella semifinale di prima divisione, tenterà domani di conquistare gara 3. Difficile, ma non impossibile. Dunque, la stagione della prima divisione di Hockey è arrivata al bivio. Due gare-2 di semifinale possono infatti risultare decisive aprendo la porta alla lotta promozione. Detto del Milano Bears (Foto Semino), in calendario c’è l’altra sfida. Si tratta della partita a Dobbiaco tra Icebears e l’HC Cadore. Sia Milano che Cadore si giocheranno tutte le carte per andare a gara-3 e rimettere in discussione il passaggio del turno. Entrambe le sfide sono previste per sabato (18,30 a Pieve di Cadore, 20,30 a Torre Pellice), quindi in caso di gara-3 si tornerebbe in pista il 20 marzo.

Il Valpellice Bulldogs ospita il Milano Bears dopo il colpaccio all’overtime all’Agorà

Che la sfida decisiva tra Torre Pellice sarebbe stata decisiva era già noto, ma in pochi si sarebbero aspettati che lo fosse per i Bulldogs. I torresi vittoriosi all’Agorà cercano il colpaccio in casa. I 62 minuti e 17 secondi di gara-1 hanno detto quanto la squadra piemontese sia cresciuta, fondata su un gruppo che a livello di Under 19 è già stato protagonista a livello nazionale, e che è deciso più che mai a lottare su ogni disco. Ottima la prova del goalie Basraoui, che dovrà ripetersi in gara-2 per silenziare l’attacco avversario, mentre l’atteggiamento della squadra è apparso quello di un gruppo senza timore. Per il Milano, invece, tante occasioni non sfruttate nel primo episodio e qualche errore difensivo comunque salvato da Tesini. Distrarsi sarebbe fatale per i Milano Bears, che non nascondono da inizio stagione di voler puntare alla promozione. Da segnalare che mancherà Gianluca Tilaro nelle file lombarde, vista la squalifica di una giornata subita nella prima partita della serie.

Il Dobbiaco, in trasferta, tenta di chiudere la serie in casa del Pieve di Cadore

Alle ore 18.30 il Cadore ospiterà il Dobbiaco. Sinora i pusteresi sono stati autori di una stagione quasi perfetta, dunque, il compito dei cadorini è arduo. Attenzione però alle buone impressioni lasciate dalla squadra di Scapinello in gara-1, nella quale è riuscita a tenere il match aperto praticamente fino al termine prima di cedere 3-1. Ripartendo da quei buoni segnali, da una squadra cresciuta e parecchio nel corso del 2021, l’HC Cadore non parte certamente battuto. Da migliorare sicuramente il lavoro in superiorità numerica, perché in una gara decisiva la fase con l’uomo in più va sfruttata maggiormente dopo lo 0-4 del primo episodio. Per quanto riguarda il Dobbiaco, la squadra pusterese sta dimostrando settimana dopo settimana tutto il suo valore. Forte di un roster con tanti elementi di grande esperienza, una mentalità molto solida, e la capacità di sfruttare le sue occasioni, la formazione pusterese vuole chiudere i conti per non rischiare tutto in una possibile terza partita. Ancora una volta in gara-1 ci sono stati marcatori diversi (tre su tre gol), dimostrando quanto sia pericoloso tutto il roster che sì, ha nella linea Crepaz-Obermair-Ergarter la sua punta di diamante, ma che sicuramente può colpire indifferentemente con tanti dei suoi blocchi.

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi