Il milanese Iliass Aouani campione italiano di corsa campestre
Ti piace questo articolo? Condividilo!

A Campi Bisenzio, nei Tricolori di corsa campestre, il milanese Iliass Aouani e la trentina Nadia Battocletti si laureano campioni italiani. Titoli del cross corto ad Ala Zoghlami e Reina. Scudetti a Cus Pro Patria Milano e Freezone

Primo titolo assoluto per Iliass Aouani e Nadia Battocletti

Nadia Battocletti trentina delle Fiamme Azzurre e il milanese Iliass Aouani dell’Atletica Casone Noceto si assicurano il successo tricolore nella Festa del Cross di Campi Bisenzio (Firenze). Per entrambi è il primo titolo assoluto nel cross: la ventenne Battocletti negli 8 km lo conquista davanti a Francesca Tommasi (Esercito) e Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), il 25enne Aouani superando nei 10 km Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) e Osama Zoghlami (Aeronautica). A batterlo soltanto il campione del mondo di mezza maratona, l’ugandese Jacob Kiplimo, che gareggiava esclusivamente per la classifica dei Societari. Nel cross corto (3 km) titoli italiani assoluti per Ala Zoghlami (Fiamme Oro) e Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano). Gli scudetti del cross vanno a due società lombarde: Cus Pro Patria Milano per gli uomini e Freezone per le donne.

Iliass Aouani: “Ho fatto ciò che volevo dimostrare”

Per il milanese Iliass Aouani è il primo titolo italiano assoluto per l’atleta di origine marocchina, da non molto rientrato in Italia dopo il suo periodo di studi negli Stati Uniti, ora vive a Ferrara per seguire i consigli di Massimo Magnani. Il 25enne dell’Atletica Casone Noceto conquista il tricolore alla fine di un vivace duello con Yohanes Chiappinelli (Carabinieri).  “Sono contentissimo, non me l’aspettavo – le prime parole di Aouani, più volte maglia azzurra giovanile negli anni passati – negli ultimi mesi sono cambiate tantissime cose e pensavo che questo processo di transizione sarebbe stato più lungo. Il cross tra l’altro non è nemmeno la mia specialità”. Dagli Usa all’Italia, è un ritorno a casa: “Ho finito la mia esperienza negli Stati Uniti, dove ho studiato per una triennale in ingegneria civile e una magistrale in ingegneria strutturale. Rientrando, ho cambiato società, allenatore, città. Ho cambiato completamente vita. Ma le mie scelte si sono rivelate giuste. Oggi è stata una gara molto divertente, ho corso con sicurezza: era quello che volevo dimostrare a me stesso. Mentalmente negli ultimi giri sono andato un po’ in panico, allora ho corso in maniera conservativa per preservare qualcosa in vista del finale. Per fortuna negli ultimi 600 metri le gambe erano ancora reattive. Per la stagione in pista punto tutto sui 10.000 metri”.

Nadia Battocletti: il successo dopo l’infortunio

“Ho ricominciato a correre soltanto da una settimana dopo alcuni problemi muscolari, ma non manco in un cross tricolore da quando ho 14 anni quindi non potevo non esserci”. Le prime parole di Nadia Battocletti delle Fiamme Azzurre. “Il 28 gennaio ho avuto un infortunio – racconta l’atleta allenata dal papà ex azzurro Giuliano – è stata una lesione al gemello della gamba destra che ha prodotto un sovraccarico al tendine. Quindi ho passato un mese piuttosto pesante e devo ringraziare il mio staff medico. Il percorso era bello, mi sono divertita un sacco soprattutto nella parte ondulata, quella con gli strappi in salita, e sono molto felice del risultato. Contenta anche di essere tornata a duellare con Francesca Tommasi: siamo spesso in contatto, ci siamo supportate molto negli ultimi tempi, non solo per l’atletica ma anche negli studi. Le prossime? Mi vedrete in gara di nuovo tra una settimana al Campaccio, domenica prossima”.

Classifiche società

COMBINATA UOMINI – 1. Cus Pro Patria Milano 218 punti; 2. Atl. Brugnera Friulintagli 196; 3. Toscana Atl. Futura 196; 4. Calcestruzzi Corradini Excelsior 170; 5. Sef Stamura Ancona 169; 6. Trieste Atletica 161.

COMBINATA DONNE – 1. Freezone 224 punti; 2. Bracco Atletica 222; 3. La Fratellanza 1874 Modena 218; 4. Atl. Lecco Colombo Costruzioni 195; 5. Atl. Bergamo 1959 Oriocenter 195; 6. Toscana Atl. Empoli Nissan 193; 7. Acsi Italia 176.

SENIORES/PROMESSE UOMINI – 1. Atletica Casone Noceto 7 punti; 2. Atl. Valle Brembana 31; 3. Atl. Valchiese 50; 4. Gp Parco Alpi Apuane 85; 5. Gruppo Alpinistico Vertovese 87.

SENIORES/PROMESSE DONNE – 1. Atletica Saluzzo 38 punti; 2. Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco 45; 3. Gs Orecchiella Garfagnana 45; 4. La Recastello Radici Group 60; 5. Caivano Runners 72.

JUNIORES UOMINI – 1. Atletica Lecco Colombo Costruzioni 29; 2. Cus Insubria Varese Como 53; 3. Atl. Brugnera Friulintagli 61; 4. Calcestruzzi Corradini Excelsior 63; 5. Podistica Valle Varaita 64.

JUNIORES DONNE – 1. Freezone 40 punti; 2. La Fratellanza 1874 Modena 44; 3. Sportclub Merano 47; 4. Bracco Atletica 47; 5. Atl. Gavirate 54.

ALLIEVI – 1. Us Quercia Trentingrana 21; 2. Vittorio Atletica 34; 3. Gs Csi Morbegno 43; 4. Cus Pro Patria Milano 44; 5. Cus Torino 63.

ALLIEVE – 1. Sportclub Merano 12; 2. Cus Torino 42; 3. Atl. Stronese-Nuova Nordaffari 46; 4. La Fratellanza 1874 Modena 58; 5. Bracco Atletica 73.

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi