Bocce, serie A: Caccialanza in fuga, Possaccio prosegue la marcia
Condividi l'articolo

MP Filtri Caccialanza già in fuga nel girone 1 della serie A di bocce grazie al successo ottenuto sui rivali di Enrico Millo. Nell’altro girone, il 2, a sfiorare il Paradiso è Possaccio, formazione imbattibile sulle corsie di casa, ostili e infide per gli avversari, indipendentemente dalla loro levatura.

Bocce, Caccialanza espugna il campo di Baronissi

I milanesi di MP Filtri Caccialanza hanno espugnato il difficile campo di Baronissi con il punteggio di 5 a 3. Incontro nervoso, tutt’altro che ineccepibile sotto il profilo tecnico. La squadra lombarda è apparsa piuttosto determinata, merito anche delle scelte strategiche del Commissario Tecnico Dario Bracchi. Insomma, nella frazione Aiello di Baronissi, non si è assistito solo a mere strategie boccistiche, ma pure a qualche mossa tipica del gioco degli scacchi.

Un cavallo di razza, ad esempio, è stato subito portato in attacco: Mirko Savoretti è stato scelto per disputare la specialità individuale. Si è battuto al meglio contro un disorientato Mario “Bomby” Scolletta, poi sostituito da Raffaele Ferrara, boccista talmente estroso da meritarsi il soprannome di “Cassano”. Sull’altra corsia, mister Bracchi si è inventato un’altra mossa per cercare di dare scacco matto agli avversari: una sorta di arrocco, con Luca “Principino” Viscusi inserito in terna con i due fratelli Marco e Paolo Luraghi. Mosse milanesi azzeccate e avversari salernitani sotto scacco. All’intervallo, il team lombardo era avanti per 3 a 1.

Caccialanza in vetta con una gara in meno

MP Filtri Caccialanza (22 punti e una partita in meno) conserva così il vertice della classifica, in attesa che Nova Inox Mosciano (16 punti) giochi le proprie carte nelle due gare che ancora deve recuperare: con la stessa capolista e con i frusinati di NCDA Capitino.

Bocce, nel girone 2 Possaccio bene così

Ad alta quota brilla la squadra di Possaccio (24 punti), davvero imbattibile sulle corsie amiche. Nell’occasione, a pagare il consueto dazio alle corsie dure e difficili della bocciofila piemontese sono stati i maceratesi di Fontespina (14 punti).

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi