Milano Baseball: il nuovo lanciatore è Carrillo
Condividi l'articolo

Il Milano Baseball ha annunciato l’ingaggio di Francisco Carrillo, 31enne venezuelano, che sarà il nuovo lanciatore. Carrillo arriverà in città nel weekend proveniente dai Leones di Caracas, dopo quattro anni di esperienza nelle minors dei Chicago Cubs. Quest’inverno ha giocato le Winter League venezuelane, uno dei campionati più importanti al di fuori della MLB. 

Milano Baseball, ingaggiato Francisco Carrillo

Francisco Carrillo sarà il decimo venezuelano della storia del Milano Baseball e il terzo pitcher di ruolo dopo Duarte e Bencomo ai tempi della franchigia United. Arriva dopo i connazionali Cesar Suarez, il primo in assoluto che giocò 15 partite nel Bkv in serie A nel 1987, Ernesto Gomez (20 partite nella Mediolanum 1993), Rogelio Maldonado (36 partite nello United 2009), Anthony Arcila Gonzalez (20 partite nello United tra il 2010 e il ’16), Renny Duarte (28 partite nello United 2010-13, poi anche allenatore nel 2014-15), Alex Hernandez (il giocatore con più presenze, 102 tra il 2013 e il ’16 sempre con la franchigia United), Omar Bencomo (13 partite nello United 2014, che quest’anno ritroveremo da avversario sul monte del Parma), Julio Cesar Mari (28 partite con lo United 2014-15) e Darwin Arcila Gonzalez, fratello di Tony (19 presenze nello United 2016).

Milano, tutto pronto per il via della stagione 

Senza dimenticare che una delle grandi bandiere del Milano, Carlo Passarotto, è cresciuto proprio in Venezuela. La stagione del Milano Baseball, che quest’anno fa il suo ritorno in Serie A, partirà il prossimo 30 maggio. Carrillo, ex professionista in Summer league e in Singolo A con i Chicago Cubs tra 2012 e il 2015, in carriera ha giocato anche con Normal e Bridgeport nelle leghe indipendenti tra 2016 e ’17, prima di tornare in Venezuela ai Leones di Caracas con cui ha giocato dal 2017 a quest’inverno (120 inning in 4 stagioni a 3.04 di media pgl).

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi