Rinnovi Milan: Calhanoglu, Donnarumma, Kessie e Romagnoli
Condividi l'articolo

Rinnovi Milan, c’è chi dice sì, tentenna, spera di restare e chi, invece, non ha fretta. Il Milan e i contratti, gioie e dolori di un legame sempre in discussione e per nulla banale. Ne sa qualcosa Donnarumma, che dopo la tormentata estate del 2017 si ritrova ancora oggi, con il contratto nuovamente in scadenza, a trincerarsi dietro un assordante silenzio che vale più di mille parole. Si spera in sviluppi positivi, ma è chiaro che più il tempo passa e più il giocatore appare lontano dai colori rossoneri. A far gioco, per il Milan, una richiesta economica (10 milioni di euro all’anno) impossibile da soddisfare per qualsiasi società in questo momento, cosa che permette al club di avere ancora diverse speranze nonostante una scadenza imminente.

Rinnovi Milan, con Calhanoglu sarà addio

Chi appare prossimo all’addio è invece Calhanoglu: il trequartista turco non ha mostrato segnali di apertura rispetto all’ultima offerta da quasi quattro milioni di euro a stagione presentata dal club e, ormai, è chiaro che qualcosa nel meccanismo s’è inceppato. La dirigenza non ha nessuna di alzare l’offerta, per questo motivo la situazione sembra compromessa. Il giocatore si guarda attorno, si offre all’Arsenal (che lo prenderebbe solo se Odegaard tornasse al Real Madrid) e strizza l’occhio a quella Juventus che attende. Il tutto mentre il Milan accelera per De Paul, primo nome sulla lista di Maldini per sostituire il turco. La concorrenza è tanta ma il suo nuovo agente, Mino Raiola, è uno che dalle parti di via Aldo Rossi conoscono bene.

Kessie, il Milan vuole chiudere presto

Chi non ha fretta è invece Kessie. Il centrocampista ivoriano, che sogna di giocare la Champions con la maglia del Milan, ha un contratto in scadenza alla fine della prossima stagione ma, per evitare nuovi casi Donnarumma e Calhanoglu, la società vorrebbe rinnovare a breve vista anche l’importanza del giocatore. La trattativa non è partita con il piede giusto: da Milanello arrivano notizie di incomprensioni a livello economico tra l’entourage di Kessie ed il Milan stesso; la prima offerta ufficiale da 3,5 milioni è stata rifiutata, ma c’è tempo per rimediare (oggi Kessie ne guadagna 2,2).

Romagnoli potrebbe partire già in estate

Sulla graticola di recente è finito anche Romagnoli. Causa prestazioni non eccelse e qualche infortunio, l’arrivo di Tomori lo ha relegato in panchina (ma dopodomani contro la Lazio potrebbe partire titolare). Di sicuro il capitano, anche lui con un contratto in scadenza nel 2022, se non dovesse trovare l’intesa con la società partirà già in estate, evitando una nuova situazione Donnarumma. Il Milan non ha fissato un prezzo, ma senza rinnovo questa estate sarà addio.

Zlatan Ibrahimovic a Milan TV

Il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic

E poi ci saranno da valutare le situazioni dei giocatori in prestito: Brahim Diaz potrebbe restare, Dalot e Meité non stanno convincendo; per Tomori, invece, servirà un’intesa economica con il Chelsea (il Milan vorrebbe riscattarlo ma 28 milioni sono troppi). Chi vestirà ancora il rossonero è Ibrahimovic, fresco di rinnovo fino al 30 giugno 2022: “Questa è come casa mia, se posso restare tutta la vita restole sue parole a Milan TVqualcuno aveva dubbi, prima che tornassi, per la mia età. Ma ho dimostrato che l’età non conta, è tutto nella testa. Se sei disponibile a fare certe cose ce la fai, la mia mentalità è che bisogna sempre migliorare e fare il massimo possibile”. E il Milan, ce la farà ad arrivare in Champions? “Non è ancora finita, niente è impossibile. Il mio obiettivo è vincere, se non vinco c’è delusione. Io allenatore? Non si sa mai…”. Rinnovi Milan, la saga continua.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi