Saugella Monza, Marco Gaspari resta l’allenatore
Condividi l'articolo

Chiuso il campionato, vinto come da pronostico dall’Imoco Volley Conegliano, le società lombarde hanno iniziato a programmare il futuro, a partire dai tecnici. In questo senso, la Saugella Monza ha deciso di confermare Marco Gaspari, forte della conquista della CEV Cup e delle semifinali raggiunte nei playoff scudetto e in Coppa Italia.

Saugella Monza, il bilancio

Con Marco Gaspari in panchina, le rosablù, all’Arena di Monza, hanno migliorato il loro record di vittorie casalinghe da quando militano nella massima categoria. Ben 18 su 20 uscite (tra Supercoppa Italiana, Campionato, Coppa Italia e CEV Cup). Solo Conegliano, nella settima giornata di ritorno di regular season, e Novara, in Gara 2 della Semifinale Scudetto (Gaspari era stato sostituito dal vice Parazzoli) sono riuscite a passare contro le monzesi in Brianza. Ma tra i “momenti da ricordare” dell’annata sportiva andata in archivio, ci sono anche le sei vittorie su altrettante uscite in Europa. Sono state determinanti per alzare il secondo trofeo continentale del Consorzio Vero Volley dopo la Challenge Cup del 2019.

Le parole di Marco Gaspari

“Sono profondamente felice e orgoglioso per la conferma da parte della società. C’è grande voglia di tornare, visto che l’ultima gara in cui sono stato in panchina risale alla Finale di ritorno della CEV Cup in Turchia. Credo comunque che i ragazzi dello staff siano stati bravi nel cercare di portare la squadra più avanti possibile nei Play Off Scudetto. Peccato, perchè essere out per motivi esterni è sempre qualcosa di spiacevole. Però dobbiamo andare avanti e cercare di pensare subito ad una stagione nuova e ricca di emozioni. Ringrazio il presidente, Alessandra Marzari, la cui fiducia è stata importante, il direttore sportivo, Claudio Bonati, con cui si è instaurato un ottimo rapporto lavorativo”.

Futuro

Obiettivi? Quelli di questo anno, che erano andare più in fondo possibile alla CEV e centrare un piazzamento Champions, li abbiamo raggiunti. Ora puntiamo a vivere la manifestazione europea più importante consapevoli che serviranno tanti sacrifici e una programmazione il più lineare possibile dopo una parentesi estiva “ricca” dal punto di vista degli impegni delle atlete con le rispettive nazionali. Cercheremo di tenere sempre i piedi per terra, puntando ad essere protagonisti, ragionando gara dopo gara, ed essere ancora più competitivi rispetto a questa stagione”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi