Powervolley Milano, niente Challenge Cup l’anno prossimo
Condividi l'articolo

Niente Challenge Cup per l’Allianz Powervolley Milano. La squadra di coach Piazza esce sconfitta dalla finale in gara unica dei playoff 5° posto contro Modena e, di fatto, dice addio alla speranza di difendere il titolo da campione in carica. Dopo la bella vittoria in semifinale con Verona, i meneghini non riescono a bissare il successo in finale, battuti per mano dei modenesi per 3-1 sul campo dell’Allianz Cloud. Match chiuso in 4 set in 1 ora e 45 minuti di gioco con i parziali 25-16, 20-25, 20-25, 15-25.

Powervolley Milano, cronaca

Finale amara per Piano e compagni: il sogno di difendere la Challenge Cup si interrompe nell’ultimo atto dei playoff 5° posto. Il quarto confronto stagionale con Modena non premia l’impegno del team guidato da coach Piazza, che deve arrendersi al termine di una battaglia sportiva che vede sorridere gli avversari. Non è arrivata così quella vittoria a fine partita che avrebbe permesso di chiudere al meglio una stagione lunga e complicata, gratificando una squadra che ha provato fino alla fine a giocarsi ogni chance possibile per ritornare in quell’Europa conquistata solo 30 giorni fa ad Ankara nella finale di CEV Challenge Cup.

Challenge Cup

Una coppa che così non potrà essere difesa dai detentori del titolo, punto più alto ed emozionate di un anno in cui non è mai mancato il contributo del gruppo sotto il profilo della determinazione, dell’impegno, del sacrificio ma soprattutto della passione e della gioia nel giocare insieme e nel difendere i colori dell’Allianz Powervolley. Elementi che non sono mancati neanche oggi contro Modena, ma che non sono bastati per uscire a braccia alzate dal campo.

Dichiarazioni

Le parole di coach Piazza mettono il punto finale sulla stagione: “Questi ragazzi mi hanno insegnato tanto durante l’anno quindi non voglio buttare quello che di buono è stato fatto. È un peccato finire così perché oggi sembravamo un’altra squadra, un po’ come è successo contro Verona. È evidente che le energie nervose erano finite ed abbiamo raschiato il fondo del barile, ma non è una scusa. Siamo la squadra che ha giocato di più da gennaio ad oggi. Una volta poi che arrivi in fondo, te la devi giocare con lo spirito che hai sempre avuto, e non come stasera. Non so quanti errori abbiamo fatto. In generale che voto do alla squadra per questa stagione? Sicuramente un voto alto”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi