Hockey inline: la Stella e i Diavoli, Milano Quanta tocca a te!
Condividi l'articolo

La finale Scudetto del campionato di Serie A di hockey inline 2020/2021 sarà tra il Milano Quanta e i Diavoli Vicenza. Come due anni fa, nell’ultima finale Scudetto disputata prima dell’anno sabbatico dovuto al covid. Come tre anni fa, in quel 2018 che sancì l’inizio del dualismo Milano-Vicenza. Ma anche come nel 2012/2013, quando l’allora Milano 24 prevalse su Vicenza. Tre finali, tre vittorie di Milano. Che quest’anno, però, si presente da sfavorita all’atto finale della stagione.

Milano Quanta, finale Scudetto con i Diavoli Vicenza

Quest’anno, è giusto ammetterlo, la vera protagonista è stata Vicenza. Ha chiuso la regular season da imbattuta e ha proseguito a vincere anche nel Master Round e nei quarti di finale e in semifinale. Di contro il Milano Quanta ha vissuto un’annata molto complessa: casi covid, partite perse a tavolino per rinuncia (proprio contro Vicenza e contro Torino), penalizzazioni in classifica e così via. Annata turbolenta, raddrizzata dai ragazzi di coach Luca Rigoni quando contava vincere. Vale a dire dai quarti di finale in poi. 

Hockey inline, il programma della finale Diavoli Vicenza-Milano Quanta

Ecco il programma delle Finali Scudetto della Serie A di hockey inline 2020/20021.  Si comincia in casa dei Diavoli Vicenza, che hanno chiuso la Regular Season e il Master Round al primo posto; la formazione veneta, dunque, partirà con il vantaggio di potersi giocare tre gare su cinque in casa. Cosa che costringerà Milano, se vorrà arrivare al suo decimo titolo nella storia, a vincere almeno una volta al PalaFerrarin.

  • Gara 1 (sabato 08.05), Ore 18.00 Diavoli Vicenza – Milano Quanta 
  • Gara 2 (mercoledì 12.05), Ore 20.30 Milano Quanta – Diavoli Vicenza 
  • Gara 3 (sabato 15.05), Ore 18.00 Diavoli Vicenza – Milano Quanta 
  • Ev. Gara 4 (mercoledì 19.05), Ore 20.30 Milano Quanta – Diavoli Vicenza 
  • Ev. Gara 5 (sabato 22.05), Ore 18.00 Diavoli Vicenza – Milano Quanta
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi