Briantea84: ‘A scuola imparo a giocare senza limiti’, Adolfo Berdun sarà l’allenatore
Condividi l'articolo

Dal campo alla panchina, per insegnare la pallacanestro: Adolfo Damian Berdun, neo Campione d’Italia 2021 di basket in carrozzina con la Briantea84 Cantù, rappresenterà i biancoblù nel progetto “A scuola imparo a giocare senza limiti”. Programma ideato dalla ASD Polisportiva Veranese insieme all’istituto scolastico di Verano Brianza. L’atleta argentino vestirà, per 4 settimane, i panni di allenatore. Il suo compito sarà insegnare i fondamentali del basket in piedi alle ragazze e ai ragazzi delle classi seconde elementare dell’istituto brianzolo. Briantea84 è partner di questo percorso sportivo che vede, tra gli obiettivi, l’aspetto inclusivo: lo sport per tutti, coinvolgendo anche gli alunni con disabilità, nell’ottica di integrazione e superamento della linea del limite ideologico e fisico.

Briantea84, un progetto dal doppio valore

“Questo è un progetto dal doppio valore. Oltre all’immersione nello sport giocato in favore dei più piccoli, c’è l’opportunità di raccontare nei fatti cosa è lo sport paralimpico trasmettendo il messaggio che la pallacanestro è una sola. Per questo ringraziamo l’ASD Polisportiva Veranese lungimirante nel volere un atleta di basket in carrozzina nel ruolo di allenatore. Credo sia la prima volta che il nostro coinvolgimento è previsto sul campo non in qualità di testimonial. Alla fine del percorso la nostra speranza è che gli studenti tornino a casa con due passioni: il basket e lo sport paralimpico. Sarebbe una bellissima vittoria, al pari di uno scudetto cucito sul petto”. Le parole di Silvia Galimberti, Direzione, Sviluppo e Sponsorship per Briantea84.

Briantea84: imparo a giocare senza limiti

“A scuola imparo a giocare senza limiti” parte in versione “snack”. Il progetto sportivo coinvolgerà le classi seconde con lezioni di pallacanestro e le classi terze con lezioni di pallavolo per tutti i martedì e mercoledì di maggio durante le ore di motoria. A rendere possibile questo assaggio di avventura è stata la sensibilità della Bcc di Carate Brianza. La quale, ormai quasi un anno fa, aveva deciso di erogare liberalmente un contributo a favore del progetto. L’intento è quello di portare i ragazzi a muoversi, imparando due sport di squadra capaci di formare il carattere e una buona società. Il tutto, senza dimenticare l’aspetto inclusivo: tutti i bambini saranno infatti coinvolti nelle lezioni, compresi gli alunni con disabilità per far comprendere il termine inclusione. Quindi, per pensare al limite come ad una linea da oltrepassare e non come ad un impedimento assoluto. Adolfo Berdun, come detto, insegnerà basket. Mentre la giovane Giulia Gatti si occuperà della pallavolo. Residente a Desio, ha già allenato il minivolley con la sua società di appartenenza, il Centro sportivo Desiano.

Una sensazione di ripartenza

“Riuscire a partire con questo progetto è per noi fonte di qualcosa in più della gioia. Si tratta di una sensazione di ripartenza che non ha eguali. Abbiamo iniziato a lavorare a questa collaborazione e a tante altre idee prima che scoppiasse la pandemia nel febbraio del 2020. E, ora, vedere uno spiraglio di normalità è per noi importantissimo per continuare a fare le cose con questa passione. Speriamo che grazie a questo progetto, i ragazzini e i bambini possano avvicinarsi allo sport. Perché il loro posto è in una palestra, su un campo sportivo, sopra un tatami, in una piscina. Ovunque. Ma non davanti al telefonino, chiusi in casa per forza, senza possibilità di vedere gli amici e di muoversi”. Il pensiero di Gianni Rivolta, dirigente della ASD Polisportiva Veranese.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi