Mamma mia che Milano Quanta! Diavoli arrostiti anche in gara-2
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Milano Quanta ha vinto anche gara-2 della finale Scudetto della Serie A di hockey inline contro i Diavoli Vicenza. Nella sfida disputata al Quanta Club di via Assietta, a Milano (foto Semino), la formazione di coach Luca Rigoni è riuscita a recuperare una gara che si era messa male, recuperare anche uno svantaggio di due reti e vincere poi all’overtime per 4-3. E ora la serie è già sul 2-0, con la concreta possibilità che sabato, in gara-3 al PalaFerrarin di Vicenza, si possa festeggiare la conquista del decimo Scudetto della storia del club meneghino.

Milano Quanta, inizio da brividi

Inizio non di certo positivo per i meneghini, che subiscono due reti in appena un minuto: prima ci pensa Frigo su assist di Roffo, poi è la volta del grande ex Delfino su passaggio vincente di Sigmund. Subìto il doppio svantaggio Milano non si disunisce e riesce a dimezzare le distanze con Lettera (assist di Fabio Rigoni). E il primo tempo si chiude sul 2-1 per i Diavoli Vicenza.

Ripresa e overtime, è giubilo rossoblu!

Nella ripresa arriva anche il terzo gol dei veneti con Macdonald, a segno anche in gara-1, prima della rinascita di Milano. A 5.42 dalla fine ci pensa l’eterno Comencini su assist di Caletti, poi lo stesso Caletti ristabilisce la parità ad appena 48 secondi dalla fine del match. È una mazzata per i Diavoli Vicenza, che infatti all’overtime abdicano: ci pensa Bellini, è 4-3 Milano. E ora lo Scudetto, il decimo della sua storia e il nono consecutivo, è davvero lì ad un passo. Nonostante la formazione milanese non partisse con i favori del pronostico.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi