Lucia Decortes dall’Allianz Geas alla Division 1 di NCAA
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Dall’Allianz Geas a UAlbany in Division 1 di NCAA. E’ la storia di Lucia Decortes, bergamasca, classe 1999, ex rossonera, cresciuta nelle giovanili dell’Asd Sportivando Lussana e poi, dal 2012, a Sesto, è stata una delle giocatrici del gruppo Geas che nel 2018 ha conquistato l’ultima promozione dalla serie cadetta alla A2. Approdata oltreoceano nell’estate 2018 per frequentare i corsi di psicologia dell’Università di Albany, capitale dello Stato di New York, oltre che per giocare nella squadra collegiale, Lucia ora, nello stesso ateneo, sta studiando Business, con specializzazione in Marketing e Management. Per quanto riguarda la pallacanestro, Decortes gioca appunto con la maglia di UAlbany, in Division 1 di Ncaa nella America East Conference.

Le parole di Lucia Decortes

“Gli allenamenti sono diversi a seconda che ci si trovi nel periodo della stagione, oppure nella pre-season o nella post-season. Quando c’è il campionato solitamente facciamo due ore di allenamento di basket ogni giorno, dal lunedì al venerdì. Per tre volte a settimana facciamo un’ora di seduta di pesi. Invece prima e dopo la stagione di gioco sono previste otto ore totali di allenamento a settimana, quindi quattro ore di pallacanestro e quattro ore di pesi, oltre agli allenamenti volontari. Ci si può concentrare su diversi aspetti in cui si è più carenti. Lo sport qui è molto diverso rispetto all’Italia. Viene valorizzato molto e nell’ambiente scolastico i professori capiscono il tuo impegno sportivo e provano sempre a venire incontro alle tue esigenze. Ricordo invece quando ero una liceale a casa quanto fosse difficile gestire in parallelo lo sport e la scuola”.

Covid-19

“La pandemia ha sicuramente inciso sulle normali attività dell’università. Le nostre lezioni sono state on-line per tutto l’anno e anche a livello sportivo abbiamo avuto tante pause. Ci sono state settimane in cui non abbiamo potuto allenarci, seguite da due giorni di ripresa prima di un ulteriore stop. Tutto questo non ha di certo aiutato la nostra crescita generale ma siamo comunque riuscite a resistere e anche se molte squadre hanno, lungo lo svolgersi della stagione, rinunciato al campionato noi abbiamo continuato a giocare e siamo riuscite ad arrivare alle semifinali. È stato un buon risultato, considerando tutte le interruzioni e tutti gli ostacoli che abbiamo dovuto affrontare”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi