Giulio Perego: da Milano agli USA, storia di un vincente
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il tutto è cominciato il 24 ottobre 2020 ad Atlanta; lì dove il giovane Giulio Perego, classe 2003, sbaragliò la concorrenza avversaria eliminando cinque tennisti americani e aggiudicandosi il suo primo titolo juniores. Poi, una settimana dopo, la finale persa ad Orlando, prima dei nuovi successi maturati a Las Vegas (19 marzo), Delray Beach, in Florida (30 aprile) e Plantation nell’ultimo weekend di gare. La favola di Giulio Perego sembra non avere sosta, tanto che i quattro titoli juniores finora conquistati appaiono come l’ideale viatico per un radioso futuro nel Circus mondiale.

Dall’Harbour Club al circuito americano, la favola di Giulio Perego

Quella di Giulio Perego ha le sembianze della più classiche delle favole da raccontare. Nato a Milano, cresciuto nel prestigioso Aspria Harbour Club, Giulio ha avuto come maestro addirittura Laura Golarsa, una tra le altre cose è stata capace di raggiungere i quarti di finale a Wimbledon nel 1989 e il 39esimo posto mondiale come best ranking. Ma Giulio, destrorso che ha cominciato a giocare a tennis all’età di dieci anni, fortemarmino di adozione, ora ha deciso che il suo terreno di conquista principale sono gli Stati Uniti

L’italiano d’America pronto per il salto nei pro 

“L’italiano d’America” (questo il soprannome di Giulio Perego) ha iniziato il suo percorso nel tennis americano con raziocinio. A 17 anni, nel 2020, ha lasciato Milano per trasferirsi negli Stati Uniti e seguire le orme del fratello maggiore Pietro, di due anni più grande, andato in America grazie a una borsa di studio ottenuta per meriti tennistici. Giulio si è così trasferito all’Academia Sanchez Casal di Naples, in Florida, dove ha preparato l’approdo al college in Texas. Il desiderio di emergere, tanto coraggio e un’enorme voglia di mettersi in gioco sono stati gli ingredienti che l’hanno spinto in alto nel mondo tennistico americano.

Giulio Perego
Giulio Perego

Il livello di tennis è molto elevato

È chiaro che per Giulio Perego (che frequenta la quarta superiore, l’ultimo anno di studi obbligatori negli USA) l’ambiente tennistico è di altissimo livello. Cosa che gli ha permesso di scalare oltre 400 posizioni nella classifica mondiale Under 18 e salire alla 108, ad un passo dai primi 100 tennisti mondiali della sua età. Un qualcosa che di certo farà piacere ai coach della Texas A&M University di College Station, la quarta più grande università degli Stati Uniti. È con loro che il talento lombardo ha un accordo per la prossima stagione: inizierà il percorso del college, e in più farà parte del team di tennis che partecipa al campionato NCAA.

Giulio Perego
Giulio Perego

La voglia di continuare ad altissimi livelli

Così da continuare ad allenarsi ad altissimi livelli. Col sogno di sfondare nel tennis dopo il college come riuscito a tanti, ma senza trascurare una carriera accademica di ampie prospettive. «Non avrei mai pensato di poter vivere un’esperienza simile. Ma è stata la scelta più giusta che potessi fare, in quanto il college mi permetterà di avere un “Piano A”. Cioè seguire il mio sogno di diventare un giocatore professionista. Ma anche un “Piano B”, ossia eventualmente non riuscissi a perseguire il mio sogno, continuare gli studile sue parole -. Rispetto alla realtà italiana, in cui sarei stato costretto a scegliere, è quindi questa la principale differenza. Qui infatti puoi contemporaneamente ottenere un ottimo rendimento scolastico e buonissimi risultati anche in campo.”

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi