Finale Scudetto hockey inline: Milano Quanta, che botta! Si decide tutto in gara-5
Condividi l'articolo

Tutto in 40 minuti. Il Milano Quanta non è riuscito a vincere gara-4 della finale Scudetto della Serie A di hockey inline, venendo battuta 7-2 al Quanta Club di via Assietta dai Diavoli Vicenza, che ora avranno la concreta possibilità di vincere lo Scudetto sabato, nella decisiva gara-5 al PalaFerrarin di casa.

Apre il grande ex, Andrea Delfino

Pronti via e dopo meno di quattro minuti il vantaggio è dei Diavoli Vicenza. La firma del gol non è banale, è del grande ex Andrea Delfino, che fa 101 reti stagionali. Da lì inizia un’altra gara, con il Milano Quanta che capisce di non poter reggere l’urto della prima linea vicentina e infatti innesta il turbo quando si trova di fronte la seconda. Non a caso, alla fine del primo tempo, il migliore in campo risulta essere Michele Frigo, autore almeno di tre interventi miracolosi. Ma, nel momento migliore di Milano, arriva la rete di Wennerstrom, a meno di quattro minuti dallo scadere del primo tempo. Un gol che poteva spezzare le redini di chiunque ma non del Quanta, che infatti trova sul finire del tempo la rete di Emanuele Banchero che riapre i giochi. E che porta tutti al riposo sul 2-1 per Vicenza.

Il Milano Quanta sprofonda sotto i colpi dell’ex

Milano che in avvio di ripresa non sfrutta al meglio la superiorità numerica (fuori Sigmund) e viene punita dai Diavoli Vicenza, che con la precisione dello stesso Sigmund si portano nuovamente avanti di due reti. E arriva il time out del Milano: proprio come in gara-2, quando poi fu il Quanta a vincere e ribaltare la situazione. Ma qui è ancora Vicenza a comandare. E soprattutto Delfino ad andare a segno. Prima Mai gli nega la gioia del gol ma poi nulla può sulla nuova occasione, con l’ex Quanta che conclude nel migliore dei modi un’uscita magistrale di Sigmund (4-1). Milano deve osare, ma crolla subito. Meno di un minuto dopo è ancora Delfino ad andare a segno, con la coppia Belcastro-Comencini che perde malamente la palla. E arriva un altro time out per Luca Rigoni. Ma a segno va ancora Vicenza, questa volta con Frigo. E Milano pensa subito a gara-5, con una serie di cambi che mandano in pista seconda e terza linea. Andando subito a segno con Battistella che chiude una bella giocata di Ederle. Ma serve a poco, anche perché ancora Frigo sigla il settimo sigillo berico. E si va alla decisiva gara-5, sabato al PalaFerrarin di Vicenza. Lì dove Milano ha vinto in gara-1 (4-2). Ma chiaramente ora i favori del pronostico sono tutti per i Diavoli, capaci di recuperare nella serie da 0-2 a 2-2.

Milano Quanta – Diavoli Vicenza 2-7 (1-2, 2-7)

16.35 pt, 11.38 st e 11.13 st Delfino (V), 3.43 pt Wennerstrom (V), 1.01 Banchero (M), 14.26 st Sigmund (V), 7.40 st e 3.59 st Frigo (V), 7.10 Battistella (M)

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi