L’Olimpia Milano dilaga contro Venezia in Gara2 di semifinale play-off scudetto. Le Scarpette Rosse sono pronte per le Final Four di Eurolega
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Se Gara1 era stata battagliata, risolta solo in extremis a favore dell’Olimpia Milano da un canestro di Shields, Gara2 di semifinale play-off scudetto vede l’AX Armani Exchange dilagare in fretta e battere nettamente 99-65 l’Umana Reyer Venezia al Mediolanum Forum di Assago. Gara3 e l’eventuale Gara4 saranno il 2 e il 3 giugno al Taliercio. Ma, prima, le Scarpette Rosse avranno le Final Four di Eurolega. Il 2-0 nella serie viene siglato dai 20 punti (tutti nel primo tempo) di Delaney. Per Rodriguez 14 punti e 7 assist: «Questa è la settimana più importante della stagione. Andiamo a Colonia a vincere», afferma il Chacho.

Delaney scatenato: l’Olimpia Milano allunga subito

Kevin Punter marca visita per Milano in Gara2, a causa di un risentimento muscolare al polpaccio destro. Nessun rischio da far correre all’ex Virtus Bologna, quando sono sempre più vicine le Final Four di Eurolega. Ricordiamo che l’AX Armani Exchange giocherà venerdì sera la semifinale continentale a Colonia contro il Barcellona. La partenza dell’Umana Reyer sembra buona, ma sul 4-7 per gli ospiti si scatena Delaney, che guida un parziale pazzesco a favore dell’Olimpia, addirittura 21-0, con protagonisti in attacco anche Biligha, Roll, Rodriguez e Moraschini. La difesa di Milano morde, mentre Venezia sparacchia malamente da tre punti. Watt interrompe la marea Olimpia, ma il punteggio è comunque di 25-9 per la squadra di coach Messina (alla centesima gara in carriera in panchina nei play-off).

Finalmente i tifosi al Forum di Assago

L’Umana Reyer non viene scossa neppure dal grande Jerrells. Hines porta Milano sul 34-11, prima di un mini-break di 0-7, ispirato soprattutto da Tonut. Datome e Delaney rimettono però immediatamente le cose a posto per Milano, che sale a oltre 20 punti di vantaggio. L’azione emblematica per l’Olimpia in attacco è un passaggio immaginifico dietro la schiena del Chacho Rodriguez per Leday, che dall’angolo trova la tripla più fallo di Stone, per un gioco da quattro punti che fa esplodere i circa 1500 tifosi che (finalmente) possono assistere al match dall’interno del Mediolanum Forum di Assago. Milano tocca il +24 (44-20) e poi il +25 con la tripla di Delaney che suggella il punteggio a metà gara (54-29). Sono 20 i punti per l’ex Barcellona, mentre Venezia è a 2/15 da oltre l’arco: decisamente troppo poco. Da tre Roll e Shields ripartono a spron battuto, invece, per l’AX Armani Exchange (9/12 di squadra ad inizio terzo periodo).

Il 2-0 è realtà per l’Olimpia Milano, che pensa a Colonia

L’Umana Reyer non riesce a riavvicinarsi, se non di pochi punti. Milano naviga in acque tranquille, ora che anche Shields si iscrive a referto dopo un primo tempo da virgola. Altra giocata spettacolare, un passaggio “no look” di Datome, in versione Chacho, per la schiacciata di Leday. Ancora applausi dagli spalti. 23-23 è il parziale del terzo periodo, con l’Olimpia quindi che mantiene i 25 punti di vantaggio. Che diventano addirittura 28 con la tripla di Datome ad inizio ultimo quarto (80-52). Il vantaggio arriva addirittura a superare i 30 punti (86-54). Coach Messina comincia allora a pensare a Colonia e manda i propri big a riposare anzitempo. La missione 2-0 nella semifinale play-off è compiuta. Può partire così senza più “distrazioni” l’operazione Eurolega.

Olimpia Milano-Venezia 99-65, tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-UMANA REYER VENEZIA 99-65 (23-7, 54-29, 77-52)

AX Armani Exchange Olimpia Milano: Leday 12 (3/6, 1/4), Moraschini 4 (1/2, 0/1), Roll 12 (2/4, 2/4), Rodriguez 14 (3/4, 2/2), Biligha 2 (1/3), Cinciarini 2 (1/1, 0/1), Delaney 20 (1/3, 4/6), Shields 8 (2/4, 1/3), Brooks 4 (2/3), Hines 8 (3/4), Datome 9 (3/5, 1/4), Wojciechowski 4 (2/2). All. Messina.

Umana Reyer Venezia: Casarin (0/1), Stone 3 (1/4 da tre), Tonut 10 (4/5, 0/3), Daye 12 (4/5, 0/2), De Nicolao 3 (1/5 da tre), Campogrande ne, Vidmar 6 (1/1), Chappell 6 (1/2, 1/6), Mazzola (0/2 da tre), Cerella 3 (1/1 da tre), Watt 15 (5/7), Jerrells 7 (3/3, 0/4). All.: De Raffaele.

Note: Tiri da 2: Milano 24/41, Venezia 18/24. Tiri da 3: Milano 11/25, Venezia 4/27. Liberi: Milano 18/18, Venezia 17/24. Rimbalzi: Milano 37, Venezia 22.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi