Serie B Padel: Quanta Club, Cambiasso esordisce con un pesante 0-4
Condividi l'articolo

Non inizia nel migliore dei modi la corsa del Quanta Club nella Serie B di padel. La formazione milanese, tra le cui fila gioca anche Esteban Cambiasso, ex bandiera dell’Inter, è stata battuta 4-0 a Roma dalla CC Aniene nella prima giornata. Obino-De Bellis hanno vinto in tre set contro Romagnoli-Sellan e Murino-Aristotele 2 set a 0 così come le ragazze Marchetti-Pugliesi. Buona la prima anche per il Tema Padel Palermo di via Lanza di Scalea, che ha vinto 3-1 contro il Màs Padel Roma. Decisiva la vittoria di Massimo Lenzi e Manfredi Tesauro (7-6 6-7 6-4) contro Tricarico-Ferro. Gli altri incontri: Testud-Bidahorria (Tema) battono Collorbon-Sallusti 6-0 6-2 (Mas); Caldara Giuliani (Tema) battono Di Fazio Lo Priore 6-2 6-3 (Mas); Scara-De Lucia (Mas) battono Valenza-Donzelli (Tema) 6-7 6-4 6-3.

Quanta Club, Cambiasso e non solo

Nel Quanta Club, che fa parte del gruppo B assieme a CC Aniene e Mas Padel Roma, due società della capitale, e il Tema Padel di Palermo, non c’è solo Esteban Cambiasso. Perché nell’elenco in formazione c’è anche Illo Quintavalle, proprietario della stessa formazione meneghina. Ecco, nel dettaglio, il calendario della Serie B Padel.

  • Domenica 23 maggio: CC Aniene – Quanta Club 4-0, Tema Padel – Mas Padel Roma 3-1
  • Domenica 30 maggio: Mas Padel Roma – CC Aniene, Quanta Club – Tema Padel
  • Domenica 6 giugno: CC Aniene – Tema Padel, Quanta Club – Mas Padel Roma
  • Domenica 13 giugno: Quanta Club – CC Aniene, Mas Padel Roma – Tema Padel
  • Domenica 20 giugno: CC Aniene – Mas Padel Roma, Tema Padel – Quanta Club
  • Domenica 11 luglio: Tema Padel – CC Aniene, Mas Padel Roma – Quanta Club
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi