Sanga Milano, due match point per una finale playoff
Condividi l'articolo

Doppio match point per il Ponte Casa D’Aste Sanga Milano che è a una partita dalla finale promozione grazie alla difficile vittoria in gara 1 contro Vicenza. Partita dura, con molti contatti e più giocate di intensità che di tecnica che però non ha spaventato le Orange capaci, ancora una volta, di vincere dopo essere state sotto anche di 8 punti.

Sanga Milano, cronaca

Partenza bruciante de Il Ponte Casa d’Aste che mostra una grandissima intensità difensiva capitalizzata con il 7-0 nei primi 90 secondi di gara grazie ai canestri di Novati, Beretta e Quaroni. Vicenza si aggrappa alle proprie individualità più importanti, Villaruel e Tibè, che ispirano il controparziale di 6-0 delle ospiti. Negli ultimi tre minuti della frazione anche l’attacco Orange perde in fluidità e così le padrone di casa trovano punti con le giocate di Toffali e di Guarneri brava a giocare spalle a canestro. Sono però 5 punti di Mandelli a segnare la fuga Sanga che arriva alla prima sirena sul +9 (17-8).

Secondo quarto

Polveri bagnate nei primi tre minuti di secondo quarto, con il Sanga che non molla in difesa senza però approfittarne in attacco. Coach Pinotti alza il quintetto schierando contemporaneamente Guarneri e Meroni che smuovono il tabellone per le padrone di casa mentre Villaruell di pura voglia tiene le sue sul -4. Quando mancano 2 minuti alla fine il Sanga prova ad allungare con i 5 punti di Cicic, ma Villaruel e Gobbo rispondono portando le squadre al riposo sul 26-22.

Terzo quarto

Al rientro in campo Vicenza alza l’intensità conquistando il primo vantaggio della propria gara con 5 punti delle solite Gobbo e Villaruel. Un Sanga Milano non ordinatissimo in attacco riesce però a controbattere subito con Novati e Beretta. In una fase di partita più intensa che ordinata le ospiti tornano in vantaggio di 8 punti grazie a Mioni e Tibè mentre il Sanga deve fare i conti con il bonus a sfavore quando mancano ancora 4 minuti alla fine del quarto. Dopo non poche difficoltà è Novati a muovere il punteggio delle milanesi ma le vicentine, grazie anche a un fallo tecnico a favore, riescono a presentarsi all’ultimo quarto sopra di sette lunghezze.

Quarto quarto

All’inizio dell’ultima frazione arriva lo scatto d’orgoglio del Ponte Casa d’Aste che piazza con Meroni e Toffali un 4-0 che induce la panchina veneta a fermare subito la gara. Al rientro in campo la musica non cambia con il duo Toffali-Beretta che riporta in vantaggio le Orange. Cicic prova a dettare lo strappo con due triple consecutive ma Villaruel replica dall’arco tenendo sul +4 il vantaggio delle milanesi. A 90 secondi dalla fine Tibè riporta le sue a -2 ed è Villaruel a cercare il tiro del pareggio sull’azione successiva con Toffali brava a reggere in difesa e propiziare la stoppata con recupero che Novati converte nei due punti che valgono il nuovo +4 a 35 secondi dal termine. Il Sanga difende magistralmente sull’azione successiva e Vicenza decide di non far fallo concedendo di fatto la vittoria alla Orange con il punteggio di 55-51.

Dichiarazioni

Coach Pinotti a fine partita dichiara: “Evidentemente dobbiamo andare sotto per poi risvegliare i nostri istinti migliori. Certamente abbiamo sofferto troppo e sbagliato tantissimo in attacco con Vicenza che ha tirato fuori una bella prestazione. Arrivati sul 34-42 abbiamo piazzato questo bel parziale di 21-9 frutto di una grande difesa su Villaruel, a cui si sono aggiunti i 18 rimbalzi di Meroni e le belle giocate di Cicic in attacco. Vicenza è una grande squadra e ha dimostrato di saper far bene, Gara 2 sarà una partita durissima: mi aspetto di vedere le venete super aggressive come è giusto che sia. Noi abbiamo due match point a disposizione, loro no, e questo può essere un grande vantaggio”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi