L’Olimpia Milano chiude l’Eurolega al terzo posto: battuto 83-73 il Cska Mosca nella “finalina” di Colonia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

«Sono estremamente felice e orgoglioso di questa squadra e dell’Eurolega giocata». Ettore Messina ribadisce il proprio pensiero dopo l’83-73 che l’Olimpia Milano infligge al Cska Mosca nella finale per il terzo posto delle Final Four di Eurolega a Colonia. L’AX Armani Exchange chiude così la stagione continentale con 25 successi su 41 partite e con una finalissima davvero mancata di un soffio. Rimpianto, ma anche consapevolezza di aver fatto in Eurolega il salto di qualità. Contro i russi Milano piazza cinque uomini in doppia cifra, con i 14 punti di Rodriguez (MVP del match) e Micov, nonché gli 11 di Moraschini, Roll e Shields. Al Cska non bastano i 18 di Shengelia.

L’Olimpia Milano risponde colpo su colpo

Non è facile, per entrambe le squadre, trovare le motivazioni per una finale terzo posto. Ancora, per Olimpia Milano (priva di Delaney e Datome) e Cska Mosca (senza Hackett), ci sono le scorie delle semifinali perse in volata al cospetto di Barcellona e Anadolu Efes Istanbul. L’inizio del match è assolutamente equilibrato, con Milano e Mosca che si scambiano il comando delle operazioni. Il Cska prende 4 punti di vantaggio (14-18), ma l’AX Armani Exchange trova due triple consecutive di Moraschini per il pareggio (20-20). Dopo 10 minuti la compagine di coach Itoudis (ed ex per i vari Messina, Rodriguez e Hines) è avanti di 3 lunghezze (20-23). Nel secondo quarto l’Olimpia Milano trova punti importanti da Leday. I liberi di Tarczewski e Punter permettono alle Scarpette Rosse di mettere il naso avanti (29-27). La risposta Cska arriva da Shengelia, anche ad una tripla di Roll (32-32). Qui però Milano infila un parziale di 8-0 con le magie di Hines (per lui anche una stoppatissima si Eric), Rodriguez e Micov. Lundberg ferma la serie Olimpia e si va all’intervallo lungo sul 40-34 per l’AX Armani Exchange (Roll 8).

Olimpia Milano, parziale decisivo a inizio ultimo quarto

Bolomboy e Shengelia avvicinano il Cska Mosca (40-38) ad inizio terzo quarto e il match torna punto a punto. L’Olimpia riallunga con due triple di Roll (46-40) e Rodriguez (49-41). Itoudis chiama time out ed i suoi rispondono con un parziale di 8-0 (49-49). Milano si riporta avanti con un bel contropiede di Moraschini e con i canestri di Hines, il Cska si tiene in linea di galleggiamento con le triple (due) di Voigtmann: 60-57 all’ultimo intervallo. Il quarto conclusivo si apre con il Cska addormentato in attacco e l’Olimpia piazza un parziale di 8-0 con i canestri di Micov, Moraschini e Shields. Milano è avanti di 11 (68-57): risulterà essere il break vincente, nonostante il Cska tenti il rientro con un 6-0 (71-65). Una schiacciata volante di Tarczewski, le triple di Rodriguez e Micov, il suggello di Shields. Milano giunge terza e arriverà psicologicamente con una vittoria alla ripresa dei play-off scudetto, mercoledì al Taliercio di Mestre contro l’Umana Reyer Venezia, nella gara 3 della serie di semifinale, con l’Olimpia già avanti 2-0.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi