Ring Roosters, grande spettacolo nella decima edizione
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Grande spettacolo alla decima edizione di Ring Roosters. Ha avuto luogo domenica 27 giugno, alle 18.30, a Garbagnate Milanese. Nel clou della serata, il 22enne Gianpaolo Venanzetti ha fatto il suo debutto professionistico nella categoria dei pesi superleggeri battendo per knock out tecnico al secondo round l’albanese Xhenis Dakoli (la sfida era prevista sulla distanza delle sei riprese). L’arbitro è intervenuto per fermare la contesa quando ha visto che Dakoli non rispondeva alle combinazioni portate a segno da Venanzetti. Da dilettante, Venanzetti aveva disputato 16 incontri con un bilancio di 13 vittorie, 2 pareggi, 1 sconfitta e il titolo di campione della Lombardia nella categoria dei 69 kg.

Ring Roosters, gli altri match

Bella prestazione di Francesco Paparo, anche lui campione della Lombardia, ma ha vinto il titolo nella categoria dei 60 kg lo scorso 23 maggio a Barlassina. Paparo ha superato ai punti in tre riprese Gianluca Russo contro il quale aveva perso, sempre ai punti, qualche settimana fa a Marcianise. Lo spettacolo offerto da Paparo e Russo è stato tale che il presentatore dell’evento Valerio Lamanna ha chiamato i due pugili sul ring per ringraziarli in quanto avevano offerto “il combattimento più bello della serata” ed ha poi auspicato che i due disputino presto un terzo match. Adesso, il record dilettantistico di Francesco Paparo è composto da 53 incontri: 33 vinti, 3 pareggiati e 17 persi. Sia Venanzetti che Paparo si allenano al Francis Boxing Team di Rho diretti dal maestro Francis Rizzo.

Dichiarazioni

“Francesco chiuderà la sua carriera dilettantistica a luglio – spiega Francis Rizzo – partecipando al torneo nazionale Under 22. Secondo me, può vincerlo. In ogni caso, dopo quel torneo passerà professionista. Sto parlando con vari organizzatori per decidere per quale scuderia farlo combattere. Vorrei che Francesco arrivasse rapidamente a combattere per il titolo italiano e facesse qualche esperienza internazionale. Fin da bambino, Francesco ha dimostrato di essere un pugile di talento. L’ho sempre allenato io e quindi l’ho visto crescere tecnicamente.”

Pubblico

A Ring Roosters 10 il pubblico è accorso numeroso riempiendo il parcheggio del Centro Radiologico Garbagnate, in Via Peloritana 73, ed ha fatto un gran tifo per i pugili lombardi, specialmente per Gianpaolo Venanzetti e Francesco Paparo le cui vittorie sono state accolte da grandi applausi. “Una bella cornice di pubblico è sempre una grande soddisfazione per l’organizzatore – commenta Francis Rizzo – e questo mi motiva a proseguire nel mio lavoro. Come dico sempre, più eventi si organizzano meglio è per i pugili che hanno l’occasione di combattere, per il pubblico che si diverte e per il nostro movimento che dimostra di essere attivo. Il nostro movimento, però, deve offrire un prodotto di qualità: far salire gli atleti sul ring non basta per attirare il pubblico, per far scrivere i giornalisti, per dare un’immagine all’altezza degli altri sport”.

Ring Roosters, non solo boxe

Molto apprezzato dal pubblico anche lo spettacolo offerto dal comico Max Cavallari dei Fichi d’India che ha rivelato che “in tanti anni di carriera non mi era mai capitato di salire sul ring, è la prima volta che faccio uno spettacolo sul ring e mi piace moltissimo”. Entusiasmo anche per i rapper Capo Plaza e Philip che hanno accompagnato Gianpaolo Venanzetti verso il ring cantando un loro pezzo. Ring Roosters 10 è stato ripreso dalle telecamere di MediaSport Channel e trasmesso in streaming sul canale You Tube di Fighters Life. Nei prossimi giorni sarà trasmesso in televisione sul canale 814 della piattaforma Sky e sul canale 185 del digitale terrestre.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi