Raffa: Caccialanza riporta lo scudetto il Lombardia. Tricolore anche per Spello e Possaccio
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’esperienza della Caccialanza Milano, la spensieratezza delle giovanissime e tenaci atlete della Bocciofila Spello e la voglia di emergere della Bocciofila Possaccio. Uno scudetto approda in Lombardia, uno in Piemonte e uno in Umbria. Questo il risvolto sportivo delle final four scudetto della Raffa, disputate a San Giovanni in Persiceto, location che ospitò la rassegna tricolore anche nel 2019.

Il presidente federale: La vera passione emerge con il gioco di squadra

“Ho sempre sostenuto che il nostro futuro è lo sport di squadra”, afferma il presidente federale Marco Giunio De Sanctis. “Le bocce – continua – sono una disciplina sportiva particolare, caratterizzata da incontri individuali, a coppie, terne, quadrette. Ma il fulcro e la vera passione emergono col gioco di squadra. Come in tutti gli sport la passione dei tifosi è sempre travolgente e consente agli atleti di dare il meglio di sé. E, a San Giovanni in Persiceto, seppur con un pubblico limitato, per le restrizioni anti-Covid, abbiamo toccato con mano quanto sia spettacolare il nostro sport quando si sfidano i club. I tifosi hanno apportato all’ambiente calore e passione per il nostro mondo”.

E ancora: “Vedere una squadra del Piemonte, la patria del Volo, vincere uno scudetto della Raffa è la più grande soddisfazione per la FIB. Il nostro sogno è quello che ogni specialità arrivi a tutti i territori in un lavoro che vede la FIB promuovere la nostra disciplina, nel pieno delle sue attività, in ogni regione”.

Caccialanza Milano, un nuovo scudetto

La scivolata di Paolo Luraghi dopo aver messo a segno il match-point fa scorrere i titoli di coda delle finali scudetto. La Caccialanza Milano, grande assente alle finali 2020, vince il campionato di serie A. E lo fa due anni dopo la vittoria maturata nel 2019 nella stessa location. La squadra di Dario Bracchi scuce, così, lo scudetto dal petto della Boville Marino al termine di un incontro iniziato in svantaggio, prima del riscatto arrivato boccia dopo boccia, anche con giocate di grande livello tecnico-agonistico.

Dopo oltre tre ore di gioco tocca a Paolo Luraghi far esplodere il PalaBocce di San Giovanni in Persiceto, lasciando l’amaro in bocca ai romani della Boville. 5-2 per la Caccialanza e titolo italiano nella bacheca dei lombardi. Protagonisti della cavalcata vincente: capitan Marco Luraghi, Paolo Luraghi, Luca Viscusi, Mirko Savoretti, Massimo Bergamelli, Tommaso Gusmeroli, Sebastiano Invernizzi.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi