Milano Quanta: UFFICIALE, Bellini e Lettera a Ferrara
Ti piace questo articolo? Condividilo!

I Ferrara Warriors hanno annunciato l’ingaggio di Andrea Bellini e Alessio Lettera, ormai ex giocatori del Milano Quanta, per la prossima stagione di hockey inline. I due atleti, giocatori stili anche della nazionale italiana, salutano dunque Milano al termine di una stagione avara di successi, dove a fare la voce grossa sono stati i Diavoli Vicenza.

Milano Quanta, addio a Bellini e Lettera

Una perdita non indifferente per il Milano Quanta visto che Bellini e Lettera, anche quest’anno, hanno recitato un ruolo molto importante. I due atleti si congiungono in terra estense ai rispettivi fratelli (già da lungo tempo in forza ai Warriors). E porteranno il loro pesante contributo in termini di tasso tecnico e nonostante la giovane età, di esperienza. Andrea Bellini classe 1995, difensore molto tecnico con una buona propensione al gol, nell’ultima stagione tra campionato e Coppa Italia ha totalizzato 34 punti (14 gol e 20 assist) in 36 partite. Alessio Lettera classe 1997 invece attaccante di grande estro, capace di inventare giocate “magiche” (non a caso soprannominato “Il mago di Molina”), nell’ultima stagione ha portato in dote 52 punti (32 gol e 20 assist) in 34 partite. 

Ferrara prossima mina vagante della Serie A di hockey inline? 

Già con i primi innesti si configura una squadra, quella dei Ferrara Warrios, che dovrà rivedere le sue ambizioni verso l’alto. Si sta allestendo una squadra estremamente competitiva e da quanto trapela dal management del team l’hockey mercato riserverà altre importanti sorprese. Fronte Milano Quanta, invece, c’è curiosità per sapere come Lettera e Bellini verranno rimpiazzati. Rumors degli ultimi giorni parlano di una formazione meneghina pronta a calare ben tre assi sul mercato dell’hockey inline. Con nomi altisonanti e di spicco (CLICCATE QUI PER LEGGERE LA NOTIZIA)

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi