Hockey, stagione 2021/22: il Teamservicecar Monza punta in alto
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Siamo nel pieno dell’estate, ma l’entourage monzese non si ferma, il mister Colamaria, sistemati gli aspetti tecnici del futuro del Teamservicecar Monza, lavora a piene mani per coordinare le nazionali italiane, nuovo prestigioso incarico attribuitogli dal presidente Aracu.

Il Teamservicecar proverà a fare uno step importante

Cirio Girardelli e il braccio destro Santagostino Baldi sono inesauribili e non potrebbe essere altrimenti. Gli aspetti gestionali da sistemare sono molteplici e all’orizzonte si prospetta anche la coordinazione di 4 tesserati stranieri, che faranno parte della rosa 2021/22. Il Teamservicecar tutto italiano muterà pelle, provando a fare uno step importante, che parte dall’arrivo di tre atleti stranieri e di un nuovo membro dello staff. E se in entrata i nomi di Cesc Campor, Sergi Torné e Julian Tamborindegui sono già noti – a cui si aggiunge il secondo portiere Ale Ferronato – la sorpresa è la carta “tecnica” scovata in Argentina. Si tratta di Alberto Lorenzo Richard, è un preparatore atletico “specifico” per l’hockey. Nativo di San Juan, esperto conoscitore della materia e competente, Richard curerà la preparazione di un gruppo nuovo, che ha inserito atleti “maturi”.

Tommaso Colamaria: “Siamo cresciuti puntiamo ai playoff”

Il Teamservicecar Monza ha fatto innesti di livello e Tommaso Colamaria è soddisfatto del mercato. Tutto sarà pronto per il debutto del 2 ottobre. “Dopo aver superato una stagione difficile – racconta Colamaria – puntando solo sulle nostre forze, abbiamo avuto una crescita collettiva. Ma ora vogliamo fare un salto in avanti. La squadra di quest’anno è meno giovane, perché scampata la passata stagione vogliamo provare a dare qualcosa in più all’ossatura che abbiamo. Gli stranieri che arriveranno seguono la mia idea di fare hockey e in pista dovranno trascinare ed essere un esempio quotidiano per i ragazzi che abbiamo cresciuto, come i Lazzarotto, Borgo e compagnia”.

La crescita del Teamservicecar sarà complessiva, perché quest’anno avremo un incremento nelle sedute di allenamento. Potremo godere di un preparatore che aumenterà la nostra qualità, fisica, tecnica e tattica. A questo aggiungiamo che gli atleti che sono rimasti avranno un anno più d’esperienza sulle spalle, una stagione oltretutto importante, come quella appena trascorsa”.

Ovviamente vorremmo ottenere qualcosa in più rispetto alla salvezza, che potrebbe apparire come l’obiettivo principale. In questa stagione cercheremo di essere competitivi, provando ad entrare nei playoff, con un pensierino alla Final8 di Coppa Italia, evento a cui manchiamo da molti anni. Certo, dovremmo fare i conti contro avversari agguerriti, che si sono mediamente molto rinforzati. Ma al gran ballo ci faremo trovare pronti anche noi”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi