Nick Quartaro, head coach dei Rhinos: “Voglio un team con il cuore”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Presidente dei Rhinos, Alessio D’Ascenzo, intervista Nick Quartaro, nuovo head coach per la stagione 2022. Quartaro arriva alla guida dei nero-arancio con grandi aspettative e un curriculum di prim’ordine: Special Team Coordinator, DB and DL coach alla Northwestern, Assistant Coach a Kansas State, Head Coach a Fordham e alla Drake e infine Assistant Head Coach a Iowa State e alla North Texas.

Cosa devono aspettarsi i tifosi dalla prossima stagione dai Rhinos di Nick Quartaro?

“Voglio che i fans possano vedere ogni domenica in campo un team che gioca col cuore. Un team che non molla mai un istante e che dimostra con i fatti l’amore ed il rispetto di ogni giocatore, coach e dirigente Rhinos per il gioco”.

Per coach Nick Quartaro sarà un’ottima stagione se…

“Dobbiamo festeggiare le belle giocate, così come ci sproneremo a vicenda dopo quelle brutte, il livello di energia in campo non dovrà mai scendere. Ci serve una squadra con fondamentali e tecnica eccellenti. Se saremo capaci di costruire un simile team la stagione sarà un autentico successo. Tutti non smettono mai di ripeterlo, perché è vero: le partite si vincono con le linea offensiva e quella difensiva, che sono fin da ora la mia priorità. Giovanni (Rescigno) è un giocatore fantastico, ma senza linea non può fare nulla di buono. Dobbiamo migliorare sulle azioni di corsa ed anche per quello dovremo contare sulla nostra linea offensiva. Un discorso analogo vale per la linea difensiva che deve controllare il gioco se vogliamo essere efficaci con i Linebacker e la secondaria”.

Che cosa chiede Nick Quartaro ai suoi giocatori?

“Presenza fisica, mentale ed emotiva, che siano capaci di mostrare in campo, in ogni azione, il meglio di quanto sono capaci. In ogni allenamento, in ogni partita dobbiamo migliorarci, dobbiamo uscire dal campo un po’ più forti di quanto lo eravamo quando siamo entrati. Ci dev’essere rispetto reciproco, la consapevolezza di appartenere ad un gruppo e totale altruismo fra i membri di tale gruppo”.

Che cosa pensa del Velodromo Vigorelli?

“Penso che sia un posto incredibile, avvolto da un aura di fascino. E’ uno dei templi del football americano in Europa, un luogo mitico del ciclismo mondiale ed ha ospitato eventi che anno parte della storia della musica. Siamo fortunati a poterlo chiamare «casa»”.

Cosa conosce di Milano il coach Nick Quartaro?

Ci sono già stato, anche se ero solo di passaggio con mia moglie. Da buon italo americano ho forti aspettative sul cibo, il risotto, la polenta, l’ossobuco solo per citare alcune specialità che non vedo l’ora di riassaggiare. Poi è una delle aree metropolitane più grandi d’Europa, ai vertici per quanto concerne la finanza, la moda ed il design. Si vede che è una città in perenne movimento, non vive solo del passato e nel passato, basta vedere un foto del Velodromo Vigorelli con le torri di Citylife sullo sfondo per capire che Milano continua ad avanzare. Non riesco a pensare ad un posto migliore per allenare in Europa”.

Cosa vuole dire della rivalità con i Seamen?

“Nella mia carriera da Coach ho conosciuto così tante rivalità, sono l’essenza del gioco. Per l’organizzazione e per i tifosi è la partita più importante dell’anno. Nel rispetto totale dell’avversario faremo tutto il possibile per vincere il derby. Sono partite spesso governate dall’emozione ma la differenza starà nella preparazione approfondita e minuziosa della gara. È un momento importante di ogni stagione e ne sono già pienamente consapevole. Auspico che sia una partita fantastica e che vinca il migliore”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi