Arianna Errigo, furto a casa dei genitori: “Rabbia indescrivibile”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Furto nella casa dei genitori di Arianna Errigo a Muggiò. I ladri, approfittando dell’assenza dei genitori di Arianna Errigo, sono penetrati all’interno dell’abitazione e hanno razziato tutto quello che poteva essere portato via. Una situazione che ha mandato su tutte le furie la schermitrice brianzola, reduce dalle Olimpiadi di Tokyo dove ha conquistato un bronzo, che si è sfogata con un lungo post sui social.

Il post di Arianna Errigo

“Siete entrati a casa dei miei genitori, mentre loro erano in vacanza”. Inizia così il post pubblicato sui social da Arianna Errigo. “La rabbia che ho dentro non posso descriverla. A casa mia tengo poco e niente dei miei trofei, delle coppe, medaglie e riconoscimenti che ho ottenuto in tutta la mia carriera. Le ho volute lasciare a casa dei miei genitori in attesa della fine della mia carriera per avere la mia stanza e finalmente sistemare tutti i miei ricordi più belli”. E ancora: “Avete rubato tanto, ma alcune cose non si possono ricomprare. Grazie a voi molte bacheche rimarranno vuote, scaffali senza i riconoscimenti più importanti del mio percorso sportivo. Ci sono anche oggetti che non hanno nessun valore economico ma il valore affettivo che hanno per me è infinito. Sicuramente non leggerete mai questo messaggio ma se per sbaglio vi arrivasse, sapete dove abitano i miei genitori”.

L’appello del web: restituite i trofei

Intanto, nei commenti sotto il posto di Arianna Errigo in tanti hanno espresso la propria vicinanza alla campionessa facendo, inoltre, un appello ai ladri chiedendo loro di restituire i trofei di una importante carriera olimpionica.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi