Legnano Kemind, due sconfitte dopo la sosta estiva
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Legnano Kemind domenica ha cullato il sogno di centrare la sua seconda vittoria stagionale. Allo stadio Peppino Colombo, nel derby contro l’Ares Milano, sono arrivate due sconfitte ma l’attacco ha dato buoni segnali, soprattutto con Losquadro, Lamera e Dotti.

Legnano Kemind, cronaca

In gara 1, i ragazzi biancorossi si sono portati subito sul 2-0 e dopo aver subito il sorpasso nella parte alta del terzo inning hanno risposto tornando avanti 5-3. Sette punti ospiti nel successivo attacco hanno poi spento i sogni di gloria in un match concluso 13-5 al settimo inning per manifesta superiorità.

Gara 2

Anche in gara 2 il Legnano Kemind se l’è giocata rispondendo al vantaggio ospite con il punto dell’1-1 battuto a casa nel terzo inning ma nel quinto è arrivato il break decisivo dell’Ares che si è imposto alla fine per 6-2.

Sacco Legnano

La sosta estiva ha fatto bene alla Sacco Legnano che è ripartita con una bella doppietta casalinga. Allo stadio Peppino Colombo le Avigliana Rebels sono state sconfitte 4-0 e 9-0 al quinto inning per manifesta superiorità. In gara 1, dopo un secondo inning in cui le ospiti hanno lasciato tre ragazze in base, nel quarto è stata Carlotta Villa a sbloccare il risultato, prima di un gran giro di mazza della solita Gosselin che ha sfiorato il Grande Slam con un doppio profondissimo valso il decisivo 4-0. Al resto ha pensato Federica Baule con l’aiuto della difesa, anche se nell’ultimo attacco ospite si è leggermente tremato. La Sacco si è complicata la vita ma a basi piene ha trovato l’out finale che ha chiuso i conti.

Gara 2

In gara 2 non c’è invece stata storia: nel primo inning Valentina Grazzi, Sabrina Monti e Giulia Bancora con tre doppi hanno firmato il 3-0 che ha messo subito in discesa il confronto. Nel secondo attacco poi anche Anita Minari, Klara Hudikova e Giada Bramati si sono unite alla festa, portando il risultato sull’8-0. Nel quarto una base ball è valsa il nono e ultimo punto, prima della chiusura anticipata delle ostilità.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi