Presentato a Monza il Formula 1 Heineken Gran Premio d’Italia 2021
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Anche se sono previsti solo 15-16mila spettatori per la gara di domenica, il Formula 1 Heineken Gran Premio d’Italia 2021 resta un grande segnale di ripartenza. Questo è emerso nel corso della conferenza stampa di presentazione del 14° appuntamento del Mondiale 2021, che comunque tornerà ad avere il pubblico rispetto all’edizione del 2020 a porte chiuse. Presso la sala Regione Lombardia sono intervenuti il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani, il presidente di Aci Milano Geronimo La Russa, il presidente dell’Autodromo Nazionale di Monza Giuseppe Redaelli, il sindaco di Monza Dario Allevi ed il Governatore della Lombardia Attilio Fontana.

GP di F1 di Monza: la Curva Parabolica sarà dedicata a Michele Alboreto

Il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani “non contesta” le “giuste regole” sul “contenimento del pubblico al 50%” ma rimarca “l’enorme sacrificio” che questo significa per l’organizzazione del GP di Monza. “Ricominciamo a vivere una vita normale con mille sofferenze – evidenzia durante la conferenza in Autodromo -. Saremo stati sempre rispettosi, convinti della necessità di essere ligi alle regole. Ma la vendita dei biglietti sbloccata solo dal 5 agosto è un sacrificio che Aci fa perché manteniamo sempre gli impegni. Dobbiamo ripensare il futuro, rassegnati a convivere con questa pandemia”. Lo stesso Sticchi Damiani rivela: “Intitoleremo la Parabolica, la curva più iconica di Monza, a Michele Alboreto, un caro ragazzo, a vent’anni dalla sua tragica morte. Sabato mattina faremo una piccola cerimonia con sua moglie, sua mamma e le sue figlie”.

GP di F1 di Monza: attesa la ‘marea oranje’ per tifare Max Verstappen

Nelle “previsioni più ottimistiche” saranno 15/16mila gli spettatori per il Gran Premio d’Italia, in programma domenica, ma è attesa “un’onda” di tifosi dall’Olanda, che hanno acquistato circa il 30% dei biglietti. Lo rivela il presidente dell’Autodromo di Monza, Giuseppe Radaelli. “L’apertura tardiva delle vendite – evidenzia Radaelli – ha portato parecchie aziende a disertare questo appuntamento. Molti tifosi stranieri si sono riversati in altri Gran Premi, con gli autodromi aperti al 100% e con 100mila spettatori. La vendita va a rilento, nelle previsioni più ottimistiche venderemo 15/16mila biglietti per domenica ma più del 30% dei tifosi sono attesi dall’Olanda per tifare Verstappen”. Il sindaco di Monza, Dario Allevi, rincara la dose: “Avrei tanto voluto che le misure del governo fossero arrivate qualche settimana prima. Ogni giorno che passava era una quota di mercato che si perdeva. Per arrivare a questi numeri abbiamo lavorato tutti giorno e notte”. Anche Allevi sottolinea comunque il concetto di ripartenza, con la città che tornerà ad avere gli eventi di MonzaFuoriGP.

GP di F1 di Monza: green pass obbligatorio e niente invasione di pista

Gli spettatori provenienti dai paesi della Comunità Europea e dell’area Schengen dovranno esibire il green pass. Per gli altri sarà necessario un certificato che attesti la vaccinazione con uno dei vaccini approvati dall’Ema, o un certificato di avvenuta guarigione oppure di un tampone negativo. Non vedremo la gente sotto lo splendido podio di Monza, che ‘domina’ il rettilineo dei box: non sarà infatti consentita la tradizionale invasione di pista dopo la bandiera a scacchi. Le restrizioni non mancano, ma è tanta anche la voglia di spettacolo e di vita. “Come Regione Lombardia abbiamo sostenuto due eventi simbolici come il Salone del Mobile e il Gran Premio di Monza. Rappresentano la volontà di ripartire, guardare al futuro con maggiore entusiasmo”. Lo rimarca il governatore della Lombardia Attilio Fontana. “Abbiamo superato momenti difficili ma con questo evento l’Aci ha il merito di contribuire a dare un messaggio che va oltre l’evento sportivo, un messaggio di speranza, di certezza, di ottimismo. Serve a tutta Italia”.

GP di F1 di Monza: sabato la ‘Sprint Qualifying’

Dopo Silverstone, Monza ospiterà la nuova spettacolare formula voluta dalla F1: venerdì le qualifiche per la griglia di partenza della Sprint Qualifying del sabato, una mini gara di 100 km che assegnerà punti per la classifica del Mondiale e che determinerà l’ordine di avvio per il Gran Premio vero e proprio di domenica. Saranno presenti (ad eccezione di Filippo Ganna, impegnato negli Europei di ciclismo a Trento) gli ori olimpici di Tokyo, nonché una rappresentanza del mondo paralimpico che ha altrettanto onorato il nostro Tricolore in Giappone. Sarà ricordato il primo Gran Premio d’Italia, svoltosi a Montichiari nel 1921 e voluto dall’Aci Milano. In attesa del 2022, quando sarà celebrato il centenario proprio dell’Autodromo Nazionale di Monza.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi