Playground Stelvio, inaugurato nuovo campo da basket riqualificato da Slums Dunk
Ti piace questo articolo? Condividilo!

E’ stato inaugurato oggi 12 settembre il nuovo campo da basket Playground Stelvio riqualificato da Slums Dunk. L’evento si è tenuto nei giardini di Viale Stelvio alla presenza di Bruno Cerella e Tommaso Marino, fondatori della OdV Slums Dunk. I due amici nonché cestisti hanno incontreranno la comunità del Quartiere Zara/La Fontana nel Municipio 9.

Playground Stelvio parte del progetto ‘Cura e adotta il verde pubblico’

Un omaggio alla città dove l’associazione è nata. Nonché un luogo di incontro dove ascoltare le voci del vicinato e costruire legami profondi. Nell’ambito del progetto “Cura e adotta il verde pubblico”, concepito dal Comune di Milano per sanare le zone verdi della città, con la riqualificazione dello storico campetto da basket, prende ufficialmente forma “Playground Stelvio: sport e comunità”. Il tutto grazie al sostegno della Fondazione di Comunità Milano e del Fondo Claudio de Albertis, sostenuto da Borio Mangiarotti spa, del Comune di Milano, Verde.

Playground stelvio 1

Slums Dunk: il nostro sogno è realtà

“Per Slums Dunk, il desiderio di fare un regalo alla nostra città è diventato realtà”. Le parole di Bruno Cerella, co-founder di Slums Dunk. “Il progetto – prosegue – va nella direzione della rigenerazione sociale e urbana grazie allo sport, inteso proprio come dispositivo di salute di comunità. Certi del suo potenziale, siamo certi che questo sito diventerà uno dei punti di riferimento per i giovani e le loro famiglie. Oltre che teatro di iniziative ad alto valore sociale”.

Playground Stelvio: uno spazio dove lo sport sarà protagonista

Inclusione, aggregazione, responsabilità. E’ questa l’anima del progetto di riqualificazione del campo da basket Playground Stelvio. Con un impatto positivo a lungo termine, la riqualificazione del campetto da basket di Viale Stelvio restituisce alla comunità uno spazio di aggregazione e coesione sociale in cui lo sport, agente aggregatore ed educativo per eccellenza, sarà protagonista assoluto.

Una relazione biennale con il territorio

“Sarà la nascita di una relazione con il territorio che durerà almeno due anni”. Spiega Tommaso Marino, co-founder di Slums Dunk. “Non vediamo l’ora – aggiunge – di incontrare le persone che animeranno questo nuovo luogo di condivisione al servizio dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie. Il nostro auspicio è che il luogo educhi alla responsabilità verso l’ambiente e verso gli altri”.  “Vogliamo incontrare tutti i sostenitori del progetto e i residenti del Quartiere Lilla per inaugurare insieme l’inizio di una stagione di attività virtuose. Sano divertimento garantito”, concludono Bruno Cerella e Tommaso Marino.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi