PetrosyanMania, sabato 4 dicembre torna la Gold Edition a Milano
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sabato 4 Dicembre 2021 all’Allianz Cloud di Milano potrete di nuovo assistere ad un evento targato PetrosyanMania. Dopo due anni di stop, l’edizione Gold Edition vedrà protagonista, per l’unico match in Italia per il 2021. Giorgio ‘The Doctor’ Petrosyan difenderà il titolo mondiale ISKA contro il campione Russo Sayfullakh Khambakhadov.

Cos’è PetrosyanMania

PetrosyanMania è il gala internazionale di sport da combattimento ideato ed organizzato dai fratelli Petrosyan: Giorgio e Armen. Atleti di altissimo livello di origine armena che hanno dato vita a questo show già diventato un cult nel settore.

PetrosyanMania, info biglietti

Tantissimi i campioni impegnati nell’evento tra cui la regina italiana Martine Michieletto, Mattia Faraoni, Jordan Valdinocci, Mirko Flumeri, Ahora Akopyan e tantissimi altri nomi. I biglietti disponibili su Clappit.com e Petrosyanmania.com. Sarà possibile assistere all’evento in streaming su Eleven Sports e in pay per view su LiveNow.

Chi è Giorgio Petrosyan

Un lavavetri, un campione. Un profugo, un cittadino. Un armeno, un italiano. Ieri, oggi. Giorgio Petrosyan, leggenda della kickboxing è semplicemente il più forte al mondo. Sette titoli mondiali – come racconta Vanity Fair – e la certezza di avercela fatta, la serenità nel voltarsi indietro per ripercorrere il cammino percorso, gli ostacoli, i sogni. Scappato a 13 anni dall’Armenia con la famiglia, fuggito dalla guerra, oltre la morte, con il carico di disperazione che hanno gli ultimi, nascosto in un camion.

Arrivato in Italia, Milano perché lì giocava il suo idolo Ronaldo il Fenomeno, poi Gorizia. Da clandestino. Da sognatore, cresciuto guardando i film di Van Damme. La rabbia dentro, il ring. I primi combattimenti, una disciplina che in Italia oggi vanta un milione e settecentomila praticanti grazie (anche) a lui, «Fighter», guerriero per la naturale inclinazione di chi parte da molto lontano per arrivare vicino all’idea più bella che ha di se stesso. Per Giorgio in primo incontro a 16 anni, solo 2 sconfitte. Le mani al centro di tutto. Mani dure, solcate da tagli, sopravvissute a dieci operazioni. Mani che trovano nella Kickboxing la loro massima espressione. “Della nostra fuga dall’Armenia ricordo il freddo, la fame, i problemi con la lingua”, racconta.

Il dottore

La fede di certi padri. Quello di Giorgio: “Mio figlio è speciale, diventerà il numero uno”, disse quando Giorgio si era messo in testa che la kickboxing sarebbe stata la sua fortuna. Quando i figli danno ragione ai padri è sempre una bella storia da raccontare. Nel 2014 Giorgio ha ottenuto la cittadinanza italiana per meriti sportivi, grazie all’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Lo chiamano il «Dottore», per la precisione dei colpi. Nella vita e sul ring si combatte spesso contro un passato che non vuole andarsene, quello di Petrosyan non è più una ferita, ma un motivo d’orgoglio. Un proverbio della sua terra recita: “Non arrenderti, perché rischieresti di farlo un minuto prima di essere felice”.

Ora Giorgio, da qualche anno, porta in scena la Kickboxing, la sua vita, il suo sogno, i suoi pugni, la sua ambizione. L’appuntamento per il “PetrosyanMania Gold Edition” sabato 4 Dicembre 2021 all’Allianz Cloud di Milano.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi