Tecnologia e sport a braccetto
Ti piace questo articolo? Condividilo!

La nascita e lo sviluppo della tecnologia hanno avuto un impatto su tutto, letteralmente. È cambiato il modo di lavorare, comunicare e di trovare l’anima gemella. Con l’espansione del mondo digitale, è cambiato il modo di produrre dell’industria e anche come facciamo shopping. Invece, quello che può sorprendere, è come si sia plasmato e adeguato l’universo dello sport. 

Dal tennis internazionale al calcio italiano, fino alla pallavolo, lo sport e la tecnologia hanno imparato a convivere. Spesso, si sono alleati per rendere lo sport più moderno, con schermo, sensori e ultime tecniche di arbitraggio. Con il boom dell’universo online, i benefici non mancano, sia per gli atleti che per i tifosi. 

Non si tratta solo del mondo delle scommesse sportive, ma anche il modo di allenarsi. Ad esempio, la Ohio University riporta le parole di Mounir Zok, il Direttore del dipartimento di Tecnologia e Innovazione per il comitato olimpico americano. Secondo Zok, è possibile creare un codice per vincere. Grazie alla raccolta digitale di dati e all’analisi e comparazione delle informazioni, la tecnologia aiuta la performance dell’atleta. 

Gli allenatori possono esaminare azioni e allenamenti passati per perfezionare movimenti dello sportivo. Ad esempio, con l’uso di occhiali con lo schermo heads-up display (HUD), perfetto per i ciclisti. Questo perchè invia dati come il battito cardiaco, la velocità e la pendenza, tutte informazioni utili per il ciclismo. Oppure sensori per i nuotatori per misurare tempo, sforzo e movimenti specifici allo sport, come la rotazione e l’angolo di un tuffo. 

Alla fine, l’obiettivo è monitorare le prestazioni per migliorare tempi -e non solo. Funziona sia per i professionisti che per gli sportivi occasionali, che amano alzare pesi in palestra o rilassarsi sul tappetino di yoga. Grazie a dispositivi digitali come gli smartwatch, tutti possono allenarsi come gli atleti olimpici, magari preparandosi per la maratona di New York. 

Ovviamente, non si può parlare di tecnologia e sport senza menzionare tutte le app disponibili per smartphone. Applicazioni come My Fitness Pal permettono di monitorare e raccogliere dati di ogni allenamento, selezionando obiettivi, tempi e tipo di allenamento. Un giorno bicicletta, l’altro corsa. E basta aggiungere il nuoto per prepararsi alla prossima gara di triathlon locale. 

Una delle compagnie più rivoluzionarie in questo settore è la Nike con il lancio del Nike Training Club. L’app è gratuita sia per iOS e Android e la pandemia non ha fatto che aumentarne la popolarità. Infatti, tra gennaio e novembre 2020, i download sono stati oltre 15 milioni, nel mondo, per una crescita del 45% rispetto al 2019. Questa crescita ha avuto un impatto positivo anche sulle vendite online di Nike, che sono aumentate di oltre il 2% in soli pochi mesi. 

Mentre app come il Nike Training Club permettono di allenarsi ovunque, innovazioni come la realtà aumentata e virtuale permettono di portare lo sport a casa. È molto più del golf con la console. Infatti, questa tecnologia consente di praticare la propria attività preferita dal salotto, ma in un ambiente digitale che rispecchia quello reale. Non mancano le strategie e il divertimento. Quello che manca sono gli infortuni, per fortuna. 

Però la realtà aumentata è utile anche per il fantacalcio e tutti gli sport virtuali. Così, le scommesse diventano più coinvolgenti con l’uso di geolocalizzazione e algoritmi. Questa tecnologia beneficia tutti i giocatori, anche quelli che amano il gioco d’azzardo. Infatti, è usata anche nei casinò online, dove gli appassionati possono divertirsi con la roulette live, dal vivo. 

Si sa, gli italiani amano il calcio. Quindi, che cambiamenti ha portato la tecnologia a questo mondo? Impossibile non ricordare la controversa innovazione del VAR, la video assistenza arbitrale. Durante il campionato del mondo del 2018, sono state introdotte nuove tecnologie, come la Goal-line technology (GLT, linea di porta) e l’alta definizione, perfetta per trasmettere le partite. In più, il pallone Adidas Telstar Mechta, con un chip collegato a un app per migliorare prestazioni e avere accesso a contenuti esclusivi. 

Calcio, ciclismo e nuoto. La tecnologia e lo sport vanno davvero a braccetto, sia per gli atleti professionisti che per quelli occasionali. L’innovazione è destinata ad avanzare, come una valanga, e includere anche il mondo del gioco, delle scommesse e delle partite. A braccetto cantando, davvero. 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi