Juventus-Milan: le pagelle
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Le pagelle di Juventus-Milan, big match della quarta giornata della Serie A 2021/2022 allo Stadium di Torino. PER LEGGERE LA CRONACA DEL MATCH CLICCATE QUI.

Juventus-Milan, le pagelle

  • MAIGNAN 7. Poco può fare sul gol di Morata, si supera quando dice no una seconda volta allo spagnolo, a Dybala e a Danilo, tenendo in partita il Milan.
  • TOMORI 6,5. Dopo qualche minuto di adattamento al nuovo ruolo torna ai suoi livelli standard. Superlativo il recupero in velocità su Rabiot.
  • KJAER 6. Qualche chiusura di prestigio, poi si stira e chiede il cambio. La sua partita dura solo 36′.
  • ROMAGNOLI 6. Bene la fase difensiva, ma in costruzione lo si vede poco.
  • THEO HERNANDEZ 5,5. Pronti via e sbaglia l’appoggio per Saelemaekers dal quale nasce il gol dell’1-0 di Morata. Poco propenso in attacco, cresce la fase difensiva anche se Cuadrado è cliente scomodo.
  • TONALI 7. Comincia bene, con due conclusioni dalla distanza che non trovano il gol. Grande lucidità e precisione nei lanci, vero faro del centrocampo rossonero.
  • KESSIE 6. In crescita rispetto a Liverpool, tallona Bentancur oscurandolo quando serve. Ma paga una condizione fisica deficitaria.
  • SAELEMAEKERS 5,5. Alex Sandro, assieme a Rabiot, non gli fanno vedere palla in avvio. Prova a crescere e ritagliarsi qualche spazio, ma la gara per lui è molto complessa.
  • BRAHIM DIAZ 6. Prova sempre la giocata, anche quando ha contro più avversari. È in palla e si vede, anche se non trova lo spazio giusto.
  • LEAO 5. Non lo si vede mai, inguardabile. Prima conclusione a rete dopo 70’, sembra il fantasma del giocoliere tanto abile sotto porta.
  • REBIC 7. Sgomita con Chiellini, ospite di sicuro tosto. Tanti movimenti senza palla, per non dare punti di riferimento. Poche opportunità per il croato, ma quando si libera dalla marcatura non perdona.
  • All. PIOLI 6,5. Uscite dallo Stadium con un pareggio conferma l’ottimo lavoro del suo Milan, che ormai non può più nascondersi nella corsa allo Scudetto. 
  • Kalulu 6. Fa qualche che può contro avversari pericolosi come Alex Sandro e Dybala. Cresce alla distanza, nel finale sfiora il gol.
  • Florenzi 5,5. Entra più per dare fastidio alla Juventus che altro, lo si vede però molto poco.
  • Bennacer 6. Lontano dalla migliore condizione fisica.
  • Maldini SV.
  • Voto squadra 6.
Stefano Pioli, foto Milan
Stefano Pioli, foto Milan

La pagella dell’arbitro Doveri di Juventus-Milan

Arbitro Doveri di Roma 1 6. Non sanziona il contatto tra Tomori e Rabiot, la scelta appare corretta. Ottima la gestione del match, che appena vede innervosirsi prova subito a placare gli animi. Giusto il giallo a Dybala.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi