Spezia-Milan: diretta, pagelle e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Diretta, pagelle (CLICCA QUI) e tabellino di Spezia-Milan, gara valida per la sesta giornata della Serie A 2021/2022 in programma dalle 15 allo stadio ‘Alberto Picco’ di La Spezia.

Spezia-Milan, le formazioni ufficiali 

Sono state annunciate le formazioni ufficiali di Spezia-Milan. Queste, in partenza, le scelte di Pioli e Thiago Motta: 

  • SPEZIA (4-2-3-1): Zoet; Amian, Hristov, Nikolaou, Bastoni; Bourabia, Sala; Antiste, Maggiore, Gyasi; Nzola. A disp.: Provedel, Zovko; Bertola, Ferrer, Kiwior; Manaj, Podgoreanu, Salcedo, Strelec, Verde. All.: Thiago Motta.
  • MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori, Romagnoli, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Maldini, Rebić; Giroud. A disp.: Jungdal, Tătărușanu; Ballo-Touré, Calabria, Conti, Gabbia; Bennacer, Castillejo, Díaz; Leão, Pellegri. All.: Pioli.
  • Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

La cronaca del primo tempo

Pronti via e la partita è subito divertente, con lo Spezia attivo e il Milan che prova a fare gioco. Al 10′ doppio intervento di Zoet su Maldini e Theo Hernandez, ma il francese era comunque in posizione di fuorigioco. Trenta secondi dopo 1-2 veloce tra Giroud e Tonali, ma l’ex Brescia conclude ampiamente a lato da buona posizione. Al 13′ prima occasione per lo Spezia, con Nzola che conclude a rete ma Maignan para sicuro. La scena si ripete al 20′, con l’attaccante spezzino però in fuorigioco. Ottimo, però, lo sviluppo del gioco della squadra di Thiago Motta. Al 37′ punizione dal limite di Theo Hernandez, palla di poco alta. Al 29′ cross di Antiste, Maggiore di testa non sfrutta a dovere. Al 37′ occasione per il Milan: cross di Tonali, Rebic impatta d testa ma la palla esce di poco. Occasione grandissima per lo Spezia, che in ripartenza non riesce a sfruttare a dovere una situazione di 3 contro 3. E il primo tempo finisce 0-0.

La cronaca del secondo tempo

Due novità nel Milan all’avvio del secondo tempo: fuori Giroud e Rebic, dentro Leao e Pellegri. Al 48′ primo tiro in porta del Milan ed è subito gol: cross di Kalulu, Daniel Maldini anticipa Hristov e segna, nel giorno del debutto da titolare: 0-1.

Al 57′ giocata incredibile di Leao, che dall’esterno sinistro tira in porta ma coglie il palo. Al 59′ clamorosa occasione per lo Spezia, con Maggiore che lancia alle stelle da due passi su cross di Bastoni dopo un buco di Kessie. Al 61′ Milan ad un passo dal raddoppio, ma la conclusione di sinistro di Leao viene deviata in angolo da Bourabia. Un minuto dopo, ancora sfida tra Leao e Zoet, con il portiere che spegne i sogni di gloria del portoghese. Thiago Motta lancia, tutti assieme, Manaj, Ferrar e Verde, per provare a destare la sua squadra che sta subendo da diverso tempo il Milan. All’80’ arriva il pareggio dello Spezia: Verde ingaggia il duello con Theo Hernandez, tira in porta ma una deviazione di Tonali spiazza Maignan, 1-1. Minuto 83′: Leao da fuori, palla a fil di palo. Ci prova ancora il portoghese due minuti dopo su cross di Calabria, ma la girata di testa è ancora di poco fuori. Solo sessanta secondi dopo il Milan trova il nuovo vantaggio: giocata spettacolare di Saelemaekers, che riesce a mettere al centro per Brahim Diaz che non sbaglia, 1-2. E la gara, di fatto, finisce qui.

Spezia-Milan, il tabellino del match

Spezia-Milan 1-2

48′ Maldini (M), 80′ Verde (S), 86′ Diaz (M)

  • SPEZIA (4-2-3-1): Zoet; Amian, Hristov, Nikolaou, Bastoni; Bourabia, Sala (64′ Manaj); Antiste (64′ Ferrer), Maggiore (64′ Verde), Gyasi (78′ Strelec); Nzola. A disp.: Provedel, Zovko; Bertola, Kiwior; Podgoreanu, Salcedo. All.: Thiago Motta.
  • MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu (72′ Calabria), Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessie (82′ Díaz); Saelemaekers, Maldini (59′ Bennacer), Rebić (46′ Leao); Giroud (46′ Pellegri). A disp.: Jungdal, Tătarușanu; Ballo-Touré, Conti, Gabbia; Castillejo. All.: Pioli.
  • Arbitro: Manganiello di Pinerolo.
  • Ammoniti: Sala (S), Maldini (M), Nikolaou (S), Theo Hernandez (M)
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi