Titolo assoluto compound per l’azzurra junior Andrea Nicole Moccia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Titolo assoluto compound per l’azzurra junior Andrea Nicole Moccia: superata in finale la campionessa uscente Maria Andrea Virgilio, bronzo alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.  Nel maschile bis d’oro per Marco Bruno che aveva vinto nel 2019.

Andrea Nicole Moccia d’Oro

L’atleta azzurra, arrivata nella provincia di Bergamo come campionessa uscente perché nell’ultima edizione dei Campionati Italiani disputati nel 2019 a Lignano Sabbiadoro era stata la prima atleta paralimpica della divisione a conquistare un titolo italiano assoluto. L‘atleta della Diamond Archery Palermo non è però riuscita a bissare il tricolore e ha dovuto accontentarsi dell’argento. Perché a vincere il titolo italiano assoluto è stata una eccellente Andrea Nicole Moccia, atleta milanese classe 2002, in forza alla società veneta Arcieri del Torresin.

La gara di Andrea Nicole Moccia

La sfida è terminata 144-139 in favore di Moccia, che ha ben sfruttato qualche freccia di troppo fuori misura della Virgilio. Dopo il 29-28 iniziale per Andrea Nicole Moccia, è stata decisiva per le sorti del match la seconda volée, che si è conclusa sul 30-26 in favore della giovane atleta lombarda di Bellusco. Mentre gli altri parziali si sono conclusi 28-28, 28-29 e 29-28. In pratica l’atleta siciliana non è riuscita a mantenere la media delle sfide precedenti, considerando soprattutto che ai quarti di finale aveva realizzato 148 punti, che sono valsi il nuovo primato italiano paralimpico sulle 15 frecce (migliorato di 2 punti quello precedente di Eleonora Sarti).

Virgilio aveva raggiunto la finale dopo aver battuto agli 1/8 Maria Michelle Bombarda 141-139, ai quarti Anna Rocca 148-143 e in semifinale Elisa Roner dopo uno spareggio quasi perfetto, 147-147 (X-10).

Anche per Andrea Nicole Moccia un per corso a dir poco esaltante. L’atleta della Nazionale giovanile ha battuto agli ottavi Sara Scancamarra 142-141, ai quarti e in semifinale le azzurre Sara Ret 146-144 e Marcella Tonioli 146-142.

Moccia raggiante

“Il titolo italiano non me lo aspettavo”, afferma Andrea Nicole Moccia. “Il mio obiettivo – continua – era tirare bene per me stessa e riuscire a passare gli ottavi di finale per poi vedere come sarebbe andata ai quarti. Devo dire che è andata benissimo e sono molto contenta. Oltretutto ho tirato contro Maria Andrea Virgilio, che è stata bravissima a Tokyo. Ci tenevo ed è stato emozionante. Cosa mi aspetta per il futuro? Non lo so, devo ancora allenarmi tanto e migliorare, poi si vedrà cosa arriverà. Al momento non ho nessuna aspettativa, devo ancora crescere”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi