Vero Volley Monza, esordio da big: 3-1 contro Modena
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Inizia nel migliore dei modi la stagione della Vero Volley Monza che, finalmente davanti ai suoi tifosi, batte per 3-1 una delle favorite per lo scudetto, ovvero la Leo Shoes PerkinElmer Modena. La squadra brianzola, rivelazione della scorsa annata in cui è stata capace di arrivare fino ad una storica semifinale scudetto, non trema contro i più blasonati avversari e dimostra sul campo di poter ancora essere una delle protagoniste della nuova Superlega, oltre che in Europa dove disputerà la CEV Cup.

Vero Volley Monza, cronaca

All’Arena, i padroni di casa partono forte, rispondendo colpo su colpo alla temibile corazzata di Andrea Giani, rinforzatasi dopo una compagna acquisti a dir poco faraonica. Georg Grozer, nuovo opposto proveniente da Piacenza e “scambiato” di fatto con Adis Lagumdzija, subisce però due muri che valgono il primo break ospite sul 7-10. I brianzoli, con Marco Gaggini libero al posto di Filippo Federici ancora infortunato, non demordono e grazie ad un Donovan Dzavoronok davvero ispirato tornano in partita, rimettendo anche la testa avanti sul 20-19. Ai vantaggi però l’esperienza dei gialloblù e un’indecisione su una palla ricaduta dopo un tocco a muro determinano lo 0-1.

Secondo set

Sulle ali dell’entusiasmo, Bruno e compagni provano a scappare anche nel secondo set ma Nimir Abdel-Aziz, fin lì efficace in attacco, sul più bello si inceppa e con due errori permette alla Vero Volley Monza di operare il sorpasso. Modena allora si aggrappa ai centrali e con le battute flottanti di Daniele Mazzone e i muri di Dragan Stankovic torna da -4 a +1. Proprio Grozer però con due ace di fila sul 23 pari firma praticamente da solo l’1-1.

Terzo set

Anche nel terzo parziale il match resta molto equilibrato e si va avanti punto a punto cavalcando il potentissimo tedesco che ormai ha ingranato ma la differenza la fa Vlad Davyskiba con due muri consecutivi su Nimir e Earvin Ngapeth. Dzavoronok e proprio Grozer però non chiudono i conti, si va quindi ancora ai vantaggi dove l’opposto ospite ex Milano e Trento, in serata no a dispetto dei sedici punti messi a referto, spara fuori per il 28-26 di Monza.

Quarto set

Nel quarto set in campo c’è infine una Vero Volley Monza più consapevole della propria forza che domina e vola sull’11-5. Stankovic e Leal sono gli ultimi ad arrendersi ma ormai è tardi e i ragazzi di Massimo Eccheli, grazie ad un Grozer top scorer alla fine con 20 punti ma anche ad un Alexs Grozdanov in doppia cifra uscendo dalla panchina al posto di capitan Thomas Beretta, chiudono con grande autorevolezza. La Superlega insomma è avvertita: anche quest’anno, chi vorrà conquistare il tricolore dovrà fare i conti con Monza.

Tabellino

VERO VOLLEY MONZA-LEO SHOES PERKINELMER MODENA 3-1 (24-26, 25-23, 28-26, 25-20)VERO VOLLEY MONZA: Davyskiba 14, Beretta 2, Grozer 20, Dzavoronok 15, Galassi 10, Orduna 1, Gaggini (L), Grozdanov 11, Karyagin, Calligaro, Comparoni, Federic (L), Galliani, Mitrasinovic. All. Eccheli. LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Mazzone 8, Bruno 2, E. Ngapeth 10, Stankovic 12, Nimir 16, Leal 13, Rossini (L), Van Garderen, Gollini, Sanguinetti, S. Ngapeth, Sala. All. Giani. ARBITRI: Puecher, Cerra. NOTE Durata set: 30′, 31′, 34′, 31′. Tot: 126′. Spettatori: 1400

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi