Atletica 10 Km: il milanese Iliass Aouani campione italiano a Forlì
Ti piace questo articolo? Condividilo!

A Forlì, nei Campionati italiani sui 10 chilometri di corsa su strada, festeggiano il successo Iliass Aouani tra gli uomini e Sofiia Yaremchuk al femminile nella gara assoluta. Iliass Aouani, 26enne milanese dell’Atletica Casone Noceto, con il tempo di 28:24 è il terzo trionfo in questa stagione. Un successo che segue quello nel cross e nei 10.000 su pista, togliendo oltre mezzo minuto al record personale siglato appena una settimana fa in 29:06 a Valencia. Sullo scorrevole tracciato della città romagnola, si migliorano anche Yohanes Chiappinelli (Carabinieri, 28:33) e Giuseppe Gerratana (Aeronautica, 28:34) a completare il podio.

Se tra i grandi sono Iliass Aouani e Yaremchuk a vincere, il tricolore promesse per le do

Come detto, Iliass Aouani vince in 28:24. Mentre Sofiia Yaremchuk correndo in 32:29 ha la meglio nei confronti di Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino, 32:51), che conquista il tricolore promesse, e di Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina, 32:59). Al maschile invece il migliore degli under 23 è il romano Francesco Guerra (Gp Parco Alpi Apuane, 28:56). Nelle prove juniores si affermano Nicolò Gallo (Atl. Alba, 30:01) e Aurora Bado (Freezone, 34:15). Entrambi già vincitori un mese fa nell’incontro internazionale di Oderzo. Mentre i titoli allievi vanno a Stefano Benzoni (Pool Atl. Alta Valseriana, 31:42) e Adele Roatta (Atl. Mondovì Acqua San Bernardo), 21:04 sulla distanza dei 6 chilometri.

Montagna, l’Italia trionfa: Aymonod vince la Coppa del Mondo

Un atleta italiano torna a vincere la Coppa del Mondo di corsa in montagna. Il trofeo maschile per la stagione 2021 è del valdostano Henri Aymonod (Us Malonno) che si aggiudica l’ultima tappa a Chiavenna, in provincia di Sondrio, e chiude in testa nella classifica generale, oltre che in quella di specialità del chilometro verticale. Anche sul podio femminile della World Cup sventola il tricolore per il terzo posto della valtellinese Alice Gaggi (La Recastello Radici Group), quattordicesima al traguardo della prova conclusiva. Ma con i punti utili per conservare il piazzamento finale alle spalle della keniana Joyce Muthoni Njeru e della britannica Charlotte Morgan.

Nel Kilometro Verticale Chiavenna-Lagùnc è invece la fuoriclasse Andrea Mayr a prendersi il successo di giornata e il trofeo di specialità. Era da quattro anni che un azzurro non riusciva a trionfare in Coppa del Mondo, dal successo di Alex Baldaccini e di Alice Gaggi nel 2017.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi