Domenica arriva il derby: ecco il pronostico di due grandi ex giocatori!
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Manca sempre di meno al big match della dodicesima giornata che vedrà contrapposti le due compagini milanesi per una stracittadina che si preannuncia ancora più tesa e ricca di emozioni, anche in virtù della posizione in classifica di entrambe le squadre.

Anche gli appassionati di pronostici serie A sanno alla perfezione come sarà particolarmente complicato riuscire a individuare in anticipo quale squadra sia la favorita per un match che, senza ombra di dubbio, riserverà parecchie emozioni, anche e soprattutto per via del fatto che Milan e Inter, come è accaduto poche volte negli ultimi anni, sono in lotta per lo scudetto.

Sul blog sportivo L’insider, è stata pubblicata un’interessante chiacchierata che vede come protagonisti due ex calciatori molto conosciuti: si tratta di Fulvio Collovati e Nando Orsi, che hanno voluto esprimere la loro opinione in merito al big match in questione.

Pronostici secchi? Il derby è sempre il derby

Dopo undici giornate, la situazione in classifica si sta delineando abbastanza bene, dal momento che il Napoli e il Milan sembrano fare un campionato a sé, dato che sono in fuga, appaiate a 31 punti, in testa alla classifica. L’Inter, invece, segue al terzo posto e sta cercando di recuperare il più possibile: quattro punti nelle ultime tre gare hanno un po’ frenato la rincorsa alla vetta, ma l’occasione di battere il Milan nel derby e riavvicinarsi ai cugini è decisamente propizia.

Ulteriori stimoli per la compagine interista potrebbero arrivare dalla vittoria in Champions League in casa dello Sheriff, che ha dato sicuramente una bella spinta in termini di entusiasmo anche per preparare al meglio una partita tesa e complicata come il derby.

Milan? Per Orsi è il favorito

La chiacchierata tra Nando Orsi e Fulvio Collovati che ha trovato spazio sul blog L’insider è stata particolarmente interessante, dal momento che ha toccato vari temi che si riferiscono alla partita di domenica, analizzando anche lo stato di forma di entrambe le compagini.

In primo luogo, l’ex portiere della Lazio ci ha tenuto a mettere in evidenza come si tratta di un derby che ha una valenza da tricolore. È vero che siamo ancora nel girone di andata e quindi tutto è possibile, ma è altrettanto importante ribadire come poche volte nel corso degli ultimi anni Milan e Inter si sono scontrate quando erano in lizza per la vittoria del campionato. Secondo Nando Orsi sarà un derby aperto, in cui le due squadre non rinnegheranno la loro identità e continueranno a proporre calcio, anche se il percorso di Milan e Inter in campionato, fino a questo momento, differisce per quanto concerne i punti ottenuti in classifica.

Se da una parte il Milan sta facendo un percorso che gli ha portato in dote già diverse certezze, è altrettanto vero, secondo il pensiero di Nando Orsi, che l’Inter deve ancora trovare molto probabilmente la quadra necessaria dopo aver visto partire in estate Lukaku e Hakimi, rispettivamente in direzione Chelsea e PSG.

Simone Inzaghi sta facendo certamente un buon lavoro, ma certi automatismi, secondo l’ex numero uno della Lazio, si possono trovare solamente con il tempo. Ecco spiegato il motivo per cui vede un Milan molto più pronto e maturo per affrontare questa partita e il suo pronostico pende dalla parte dei rossoneri.

Infine, Orsi lancia un importante apprezzamento al lavoro che è stato svolto fino a questo momento da parte dell’allenatore rossonero Stefano Pioli, che ha fatto registrare una crescita di alto spessore anche per via del fatto che la società ha saputo aspettarlo, gli ha saputo dare manforte nei momenti difficili e, soprattutto, ha creduto in lui.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi