Urania, il primo acuto esterno è in casa di Orzinuovi
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Primo acuto esterno di Urania che passa in rimonta in casa di Orzinuovi, 75-80. Un Thomas stratosferico guida il recupero dei Wildcats che si concretizza con un finale tutto cuore: fondamentale Paci in vernice, Montano strepitoso nel gestire i possessi decisivi. Non bastano ai padroni di casa le fiammate di Corbett ed Epps.

Urania, cronaca

Avvio con il botto per Thomas che mette tutti i primi 6 punti di Urania, il morbido appoggio di Piunti vale il 6-8. Prova con la zona Bulleri e con l’inserimento di Fokou per limitare Thomas, l’ex Montegranaro risponde con il siluro del più 5, 6-11. Epps alza il livello di energia dei padroni di casa, un fortunoso buzzer beater di Corbett impatta quota 11. L’ex Trapani è il motore del mini break dell’Agribertocchi, stavolta il più 5 è dei bresciani, 16-11. Reagiscono i Wildcats con le fiammate di Montano, i problemi per la truppa di coach Villa restano i rimbalzi d’attacco concessi, Corbett è in serata di grazia, 25-18. Milano si affida ancora una volta al talento di Thomas e Montano, fatica il resto del coro mentre continua il festival di triple dei padroni di casa, 30-24. Immenso Thomas nel provare a tenere in corsa Urania, un blitz di Cipolla tiene a meno 5 gli ospiti all’intervallo, 38-33.

Secondo tempo

Dopo la pausa lunga primo squillo di Nikolic che da la spinta al recupero milanese, ancora Thomas ed una zampata di Piunti portano i Wildcats a meno 1, 42-41. L’Agribertocchi cerca con insistenza il gioco interno, Renzi è un fattore ma Urania sembra avere più energia e determinazione rispetto alla prima parte di gara, tripla frontale di Montano per la parità a quota 48. Va sul ferro il tiro del Principe dei Wildcats per il sorpasso, immediata la punizione di Epps, 53-48. Non si ferma il recupero dei Wildcats con Bossi a referto, una discutibile decisione arbitrale toglie il sorpasso a Paci, Orzinuovi ringrazia e mette due bombe in fila per il più 6, 61-55.

Finale

Colpo duro che gli ospiti provano a riassorbire con Thomas e Paci, il centro piemontese si batte con efficacia in area colorata, 63-61. Torna a far male Corbett con i padroni di casa che sentono profumo di traguardo dopo l’ennesimo botto dell’ex Mantova, 71-63. Lotta con ferocia ed orgoglio la truppa di coach Davide Villa che si aggrappa ad un monumentale Thomas, da un recupero di Nikolic arriva la tripla in transizione di Montano che mette la freccia, 73-74. Il finale del Principe è un crescendo rossiniano, Thomas non sbaglia mai, la difesa spegne gli ultimi assalti dell’Agribertocchi, 75-80.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi