Le pagelle di Fiorentina-Milan
Ti piace questo articolo? Condividilo!

TATARUSANU 5. Clamorosa la papera in occasione del gol di Duncan.

KALULU 6. Inizia in modo timido, cresce alla distanza salendo di tono e qualità. Poi lascia il posto a Florenzi.

KJAER 6. Esce subito in pressione quando la palla arriva sulla metà campo, Vlahovic è un brutto cliente e paga alla distanza

GABBIA 5. La dormita sul gol di Duncan non è giustificabile a questi livelli. È lui, inoltre, a tenere in gioco Vlahovic in occasione del 3-0.

THEO HERNANDEZ 5. Serata difficile, con Bonaventura e Odriozola che lo fanno dannare non poco. Si fa cogliere troppo spesso alle spalle dall’avversario, la fase difensiva è ancora il suo tallone d’Achille. Regala il 4-2 alla viola.

TONALI 6. Si accende improvvisamente con una conclusione da fuori area, si abbassa da playmaker vero e proprio e in quella posizione da il meglio di sé, quando ha spazio per impostare.

KESSIE 5,5. Cerca sempre la profondità e spesso la trova, non è fortunato in alcune situazioni. Alla distanza cala vistosamente.

SAELEMAEKERS 6. Ha il coraggio di provare spesso la giocata, anche quando è difficile o impossibile. La sua copertura in fase difensiva è fondamentale.

BRAHIM DIAZ 5. In fase di possesso attacca troppo poco lo spazio, non entra mai in partita ed è l’anello debole del reparto offensivo rossonero.

LEAO 6. La miccia s’innesca dopo 20 minuti, con una conclusione che Terracciano alza in angolo con le unghie. Sbaglia quattro occasioni da gol, deve migliorare e molto sotto porta

IBRAHIMOVIC 6,5. Perennemente in fuorigioco, è lui che di norma perde palla e interrompe l’avanzata offensiva dei rossoneri. Poi s’accende, con due reti in quattro minuti. È Ibrahimovic, croce e delizia.

Giroud 5. Serata decisamente no.

Florenzi 5. È fuori forma e si vede.

Messias 5. Deve ancora confermare di essere un giocatore da Milan

Bennacer SV. Poca gloria nei minuti finali

All.: PIOLI 5. Una partita stregata, prova a cambiarla nella ripresa con forze fresche ma, probabilmente, sbaglia gli uomini.

Voto squadra 5,5.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi