L’Italia vince il Fastweb Grand Prix di Ginnastica 2021
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Emozioni, applausi, tanto entusiasmo e sold out, al Fastweb Grand Prix di Ginnastica, dove il pubblico ha finalmente potuto riabbracciare i campioni della Ginnastica, che si sono esibiti sotto i riflettori all’Allianz Cloud Arena di Milano. Presente all’evento Vanessa Ferrari, abbracciata con un lungo applauso da tutto il palasport dove l’Italia ha battuto 5-2 il Resto d’Europa, vincendo il Trofeo Fastweb Grand Prix, consegnato dal Presidente FGI Gherardo Tecchi, insieme a Laura Anaclerio, Responsabile Sponsorizzazioni Fastweb.

Claudia Giordani, Vice presidente CONI, portando i saluti del presidente Malagò si è detta “entusiasta di partecipare a un evento così coinvolgente nella sua città e ha ringraziato gli atleti della FGI per gli straordinari successi del 2021”.

Antonio Rossi e l’orgoglio della Regione di ospitare

Antonio Rossi, Sottosegretario con delega allo Sport Olimpiadi 2026 e Grandi Eventi ha ribadito “l’orgoglio della Regione Lombardia di ospitare il Grand Prix di Ginnastica, ringraziando il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, Gherardo Tecchi e tutta l’organizzazione, per aver ricordato Gianpiero Galeazzi con un caloroso applauso prima dell’inizio dell’evento e per aver portato a Milano tutti i protagonisti di questa fantastica stagione sportiva, che tante medaglie ha saputo regalare all’Italia e che tutti volevano applaudire finalmente dal vivo”.

Grand Prix, la giornata

La giornata si è aperta con l’ingresso di tutti gli atleti in campo, è proseguita con il Galà, sotto la delicata e insuperabile regia di Emanuela Maccarani e con la partecipazione degli atleti di ginnastica artistica maschile e femminile, ritmica, acrobatica, aerobica, golden age, insieme ai “Liberi di” e per concludersi con la gara sui 7 attrezzi e l’Inno di Mameli, cantato da tutti i protagonisti in campo.

Il dettaglio delle gare: il turco Ahmet Onder con il punteggio di 14.600 si è aggiudicato la sfida alle parallele pari contro Nicolò Mozzato; la trave è stata vinta da Martina Maggio con il punteggio di 13.400 sulla tedesca Kim Bui; la migliore al cerchio è stata Milena Baldassarri (25.450), al nastro ha prevalso Alexandra Agiurgiuculese (22.200 ) entrambe sulla rumena Andreea Verdes; la sbarra è stata vinta da Carlo Macchini (14.000) contro Onder, alle parallele asimmetriche Elisa Iorio (14.300) ha prevalso sulla tedesca Kim Bui. Infine il migliore agli anelli è stato Ibrahim Colak (14.400) su Salvatore Maresca.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi